Notizie locali
Pubblicità
Sparatoria Librino, Niko Pandetta ricorda una delle vittime:

Cronaca

Sparatoria Librino, Niko Pandetta ricorda una delle vittime: «Vita mia»

Di Redazione

CATANIA - A poche ore dalla sparatoria di Librino, sui social, e in particolare sulla sua pagina Facebook di Niko Pandetta, il cantante neomelodico catanese che è anche nipote del boss Turi Cappello, detenuto al 41 bis, è apparso un post dedicato a Vincenzo Scalia, 26 anni, una delle due vittime dell'agguato mafioso scattato nell'ambito guerra per le piazze di spaccio della zona.

Pubblicità

«Riposa in pace vita mia - ha scritto Pandetta - non mi poteva arrivare notizia più brutta. Ancora non ci credo angelo. Per mio fratello Enzo riposa in pace. Mi dicevi sempre "quando mi scrivi una canzone?". Non volevo farlo per la tua morte. Adesso sarai il mio angelo custode per tutta la vita, ti amo fratellino». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: