Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Olimpiadi: Argento per Rossella Fiamingo Vincenzo Nibali cade a 10 km dal traguardo

Di Giorgio Romeo

È d’argento la prima medaglia dell’Italia ai Giochi di Rio e arriva con la catanese campionessa del mondo Rossella Fiamingo nella spada individuale. La schermitrice azzurra è stata battuta in finale dall’ungherese Emese Szasz per 15-13 dopo aver dato l'impressione di poter vincere essendo riuscita a portarsi in vantaggio anche di tre stoccate. Nel terzo e ultimo assalto il contro-break della Szasz.

Pubblicità

Sfortuna olimpica, ma anche un rischio molto concreto invece per Vincenzo Nibali a Rio 2016: il corridore azzurro, caduto quando era lanciato verso l’oro della prova su strada di ciclismo, ha infatti riportato due fratture: una "prossimale" al collo e una "distale". «Mi dispiace, anche per i ragazzi: oggi siamo stati davvero una bella squadra». L’amarezza dell'atleta per lo sfortunato epilogo della prova su  strada ai Giochi di Rio 2016 è sintetizzata in poche parole.

«Vincenzo era a terra sul ciglio della strada. Ci siamo guardati solo un attimo, ma era muto. Non ci siamo detti niente. Non servivano parole. Aveva il morale a pezzi». Così il ct della nazionale azzurra di ciclismo, Davide Cassani, ricostruisce il momento in cui Nibali ha visto sfumare una medaglia ormai quasi certa nella prova in linea alle Olimpiadi di Rio. «La delusione è moltiplicata per mille perché abbiamo fatto una corsa perfetta, esattamente come l’avevamo pensata. Questo è il rammarico più grande», aggiunge Cassani, visibilmente deluso sul traguardo di Copacabana. «Sapevamo che Vincenzo stava bene e che avevamo una grande squadra. Questo è il rammarico più grande».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: