Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Perseguitava l'ex moglie, avvocato di Siracusa ai domiciliari

Di Redazione

SIRACUSA - I carabinieri della stazione di Ortigia hanno posto agli arresti domiciliari un avvocato siracusano di 45 anni, V.M., accusato di atti persecutori nei confronti della ex moglie. Il legale non avrebbe accettato la fine della storia d’amore con la donna, alla quale ha inviato messaggi e l’ha chiamarla a tutte le ore del giorno e della notte, insultandola. Dagli insulti l’uomo sarebbe passato alle minacce di morte, non solo nei confronti dell’ex moglie ma anche dei familiari e del legale della donna.
Dopo una prima denuncia da parte della ex, nei confronti del quarantacinquenne era scattato il divieto di avvicinamento alla donna e, all’inizio dell’estate, anche l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Anche questa seconda misura, però, non ha frenato l’uomo che ha continuato a cercare contatti con l’ex moglie.

Pubblicità

Nonostante quindi gli fosse stato imposto il divieto di avvicinamento all’ex moglie, ripetutamente violato e pertanto aggravato dall’obbligo di presentazione e firma giornaliera alla polizia giudiziaria, l'avvocato ha persistito nella sua condotta vessatoria, continuando a chiamare ripetutamente la coniuge separata e tempestandola di messaggi con gravi insulti, macabri auguri di morte per lei e per i suoi familiari e minacce estese anche al legale dell'ex moglie. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA