Notizie Locali


SEZIONI
Catania 20°

serie B

Corini, la pazienza è finita: sulla panchina del Palermo arriva Fabio Grosso

Fatale la sconfitta di Pisa, l'ex tecnico del Lione in pole position. Si attende l'ok da Manchester

Di Redazione |

Eugenio Corini è sempre più vicino all’esonero da allenatore del Palermo. Il club rosanero, dopo la cocente sconfitta subita sul campo del Pisa (dallo 0-2 al 4-3 per i nerazzurri), la quarta nelle ultime cinque, ha – per la prima volta – messo in discussione la posizione del suo allenatore. La giornata decisiva, nella quale verranno sciolte le riserve è quella di oggi, considerato che occorre preparare, anche in fretta, il prossimo impegno di sabato pomeriggio contro la Sampdoria, scontro diretto per la zona play-off.

Già fin dopo il fischio finale della gara di ieri all’Arena Garibaldi erano iniziate a circolare possibili voci di un esonero che hanno trovato fondamento solo in tarda serata. La situazione di classifica del Palermo è complicata, ma non totalmente compromessa, considerato che vi sono altre sette gare da disputare, che anche le dirette concorrenti nel turno appena chiuso hanno fatto dei passi falsi e che ci saranno dei play-off da disputare una volta terminata la regular season. Difficile, al momento, pensare che si possa andare avanti con Corini (nonostante la società non veda di buon occhio i cambi di guida tecnica a stagione in corso), per questo i vertici di viale del Fante ha già messo al vaglio tutte le possibili alternative.

Da scartare uno dei nomi recentemente accostato ai rosanero, ovvero Sottil. Il tecnico nativo di Venaria Reale è infatti stato esonerato a inizio stagione dall’Udinese e pertanto non può allenare altre squadre (al contrario dei tecnici esonerati in B e C che se sollevati dall’incarico prima del 20 dicembre possono tornare in sella, vedi Ballardini). In pole per la sostituzione di Corini, invece, c’è Gattuso reduce dall’esperienza al Marsiglia. Le alternative sono Grosso (che pare il più probabile), anch’esso proveniente dalla Ligue 1 (Lione), Longo (a inizio stagione al Como) o Giampaolo. Sono ore calde in casa Palermo, in una settimana che vedrà la squadra impegnata al Barbera con la Sampdoria (sabato) e la società pronta a inaugurare il nuovo centro sportivo di Torretta (domenica).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: