Notizie locali
Pubblicità

Politica

Europarlamento chiede il riconoscimento per la specificità delle isole in Ue

 Lo chiedono gli eurodeputati in una risoluzione approvata dalla plenaria di Strasburgo con 577 voti favorevoli, 38 contrari e 10 astenuti

Di Redazione

Il 2024 Anno europeo delle isole, sostegno finanziario addizionale alle regioni insulari, che dovrebbero beneficiare anche di più flessibilità sugli aiuti di Stato e sul trasporto aereo e marittimo. Lo chiedono gli eurodeputati in una risoluzione approvata dalla plenaria di Strasburgo con 577 voti favorevoli, 38 contrari e 10 astenuti. I deputati esortano a mettere particolare attenzione alle conseguenze della nuova legislazione su clima e ambiente su questi territori e sottolineano la necessità di misure straordinarie per consentire alle isole di farvi fronte. 

Pubblicità

«L'insularità da elemento di debolezza strutturale deve diventare occasione per affrontare le principali sfide dei territori isolani, nei quali vivono venti milioni di cittadini europei di cui sei milioni in Sicilia e Sardegna, e garantire la crescita e lo sviluppo di questi territori». Così in un nota il copresidente del gruppo Ecr- FdI al Parlamento europeo, Raffaele Fitto insieme con gli eurodeputati di FdI Raffaele Stancanelli e Giuseppe Milazzo. «Lo spopolamento demografico, il contrasto alle calamità naturali, l'accesso e la fruizione di servizi pubblici essenziali come l'istruzione, la sanità, l’utilizzo delle risorse idriche ed energetiche, nonché il tema del trasporto marittimo e aereo, sono sicuramente tematiche sulle quali occorrono risposte concrete. Anche per contribuire alla valorizzazione delle risorse naturali e paesaggistiche come il mare e dare prospettiva di sviluppo ai quei settori come il manifatturiero, l'agricoltura, la pesca, il turismo che rappresentano la vera ricchezza di questi territori. La politica di coesione - proseguono - rappresenta sicuramente un’opportunità per affrontare queste disparità territoriali, ma che non è sufficiente se non opera in sinergia e complementarietà con le altre politiche a livello europeo e nazionale. Per questo la relazione sulle isole approvata oggi, e che abbiamo sostenuto convintamente, rappresenta un importante primo passo per aprire seriamente a livello europeo e nazionale una vera discussione sul ruolo delle isole e su tutto ciò che il tema dell’insularità dal punto di vista economico, sociale, ambientale, naturalistico e culturale rappresenta, e dare attuazione concreta all’art.174 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: