Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Sport

Atletica: Jacobs eguaglia il primato stagionale ma a Lievin non basta

Il campione olimpico battuto stasera a sorpresa sui 60 al meeting di Lievin: 6"57 contro il 6"54 del vincitore, il keniano Ferdinand Omanyala. In Francia, dall'asta è arrivata la straordinaria impresa firmata da Claudio Stecchi, il toscano delle Fiamme Gialle, 2° dietro all'olimpionico Duplantis (6,01) con la misura di 5,82 che eguaglia il record italiano del suo allenatore, il siracusano Giuseppe Gibilisco 

Di Lorenzo Magrì |

Seconda gara e primo stop al coperto sui 60 piani per Marcell Jacobs. Ieri al meeting di Lievin in Francia, il campione olimpico dei 100 ai Giochi di Tokyo 2021, dopo la vittoria in batteria nei 60 senza forzare in 6"64, in finale ha eguagliato il primato stagionale (6"57), ma è stato battuto dal keniano Ferdinand Omanyala (6"54).

Altra grande impresa azzurra è arrivata dalla pedana del salto con l'asta con Claudio Stecchi,  che ha eguagliato il record italiano indoor superando l'asticella posta a 5,82 la misura del suo allenatore e mito azzurro, il siracusano Giuseppe Gibilisco dopo 19 anni esatti: 15 febbraio 2004 a Donetsk per la Zar dell'asta di Sicilia. Stecchi ha poi tentato i 5,91 del nuovo record italiano e che avrebbe migliorato anche il primato italiano aperto di 5,90 ottenuto da Gibilisco in occasione della conquista del titolo iridato nel 2003 a Parigi. Stecchi con 5,82 ha chiuso al 2° posto dietro al primatista del mondo Armand Duplantis (6.01) e con questa misura ha ottenuto lo standard per partecipare agli Euroindoor che scatteranno il 2 marzo a Istanbul. Qualificazione centrata sui 3000 anche dall'azzurra Nadia Battocletti, sesta in 8'45"32 nella gara vinta dall’etiope Welteji (8'34"84).

Claudio Stecchi, fiorentino delle Fiamme Gialle pareggia anche il primato personale all’aperto che aveva realizzato a Chiari in un evento in piazza nel settembre del 2020. È un risultato atteso per anni, finalmente ottenuto, dopo una stagione, la scorsa, totalmente senza gare, fermo ai box per recuperare dai guai fisici che lo hanno tempestato. Ritrovata la forma migliore il finalista mondiale di Doha 2019 si ripresenta così ad altissimi livelli, nel palcoscenico dell’asta dominato da Armand Duplantis. Dopo il 5,55 di Sabadell, il 5,70 di Lodz e il 5,72 di Torun, oggi in Francia è stato impeccabile, alla prima prova prima 5,44, poi 5,64, 5,73 e il 5,82, la misura che cercava con tutte le sue forze per qualificarsi alla rassegna continentale in Turchia. E la gioia è tutta sua e del suo tecnico Giuseppe Gibilisco. <Claudio già da tempo valeva queste misure – la felicità di Peppe Gibilisco – i troppi infortuni lo hanno frenato e adesso è tornato sulla strada giusta per salire ancora più in alto>. Claudio Stecchi è legato alla Sicilia, visto che si allena al "Pippo Di Natale" di Siracusa sotto gli sguardi un grande "maestro" come Giuseppe Gibilisco.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: