Notizie locali
Pubblicità

Sport

Auto: Faggioli alza la 63/a Coppa Selva di Fasano

Pezzolla su Lamborghini ha vinto duello Gt con Ferrari Peruggini

Di Redazione

ROMA, 11 APR - Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek ha dominato e vinto la 63^ Coppa Selva di Fasano, round d'apertura del Campionato Italiano Velocità Montagna. Il fiorentino della Best Lap ha ottenuto due tempi fotocopia con la biposto di gruppo E2SC equipaggiata con gomme Pirelli, 2'07"61 nella prima salita, crono poi aumentato di soli 36 centesimi sul secondo passaggio lungo i 5.600 metri del tracciato pugliese, reso più insidioso da un meteo prima umido e poi sempre freddo per il vento di maestrale che ha accompagnato l'intera lunga giornata. Accesa lotta per completare il podio. Seconda posizione per il trentino Diego Degasperi che su Osella FA 30 Zytek è stato il primo tra le monoposto di gruppo E2SS, anche per l'alfiere Vimotorsport la scelta di gomme è stata determinante, complici le temperature più basse di gara 2 che sono costate qualcosa. Podio tutto all'insegna del Team Faggioli completato dal ragusano Franco Caruso che ha compiuto due salite in progressione sulla Nova Proto NP01-2 ed alla fine non ha nascosto la soddisfazione per un piazzamento molto gratificante con il 2° tempo di gara 2, quando ha osato decisamente. Quarto posto assoluto per il potentino Achille Lombardi su Osella Pa 2000, molto contento per il modo in cui ha gestito le sue scalate nelle condizioni davvero complicate del tracciato, dove ha anche azzardato delle scelte. Con la settima posizione assoluta Ivan Pezzolla su Lamborghini Huracàn Super trofeo EVO 2 ha vinto l'appassionante e coinvolgente duello per il gruppo Gt disputato con il tenace foggiano Lucio Peruggini su Ferrari 488 Challenge. Il padrone di casa dopo alcune regolazioni effettuate da Lamborghini Squadra Corse, ha caparbiamente rimontato con una perfetta gara 2 dove ha abbassato il tempo. Peruggini ha vinto gara 1 ed ha guadagnato la nona piazza generale al suo ritorno al volante dopo due anni, trovando un'immediata intesa con la 488 del Cavallino ed ora guarda con fiducia al campionato. In ottava posizione Sebastiano Castellano, il giovane campano vincitore nel 2021, adesso sull'Osella PA 21 Jrb con motore Suzuki seguita dall'Autosport Sorrento, rallentato da qualche noia tecnica di troppo soprattutto in gara 1.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: