Notizie locali
Pubblicità

Sport

La Sigi versa 300.000 euro, si apre uno spiraglio per il Calcio Catania

Una mossa che presagire l'intenzione dei soci di continuare. Ora tocca al Tribunale: accorderà ancora un mese di esercizio provvisorio?

Di Giovanni Finocchiaro

Sono ore di attesa frenetica, a Catania, per conoscere l'esito dell'incontro in Tribunale (attualmente in corso) tra i legali della Sigi e i giudici dopo la scadenza dell'esercizio provvisorio.

Pubblicità

Ieri sera i soci della Sigi avevano racimolato la cifra di 300 mila euro che in mattinata è stata presentata in Tribunale, con il visto dei curatori fallimentari. Un mese di ossigeno o agonia? Dipenderà dalle mosse che i soci della cordata hanno in mente di attuare. C'è da tener conto che il 16 dovranno essere pagati gli stipendi e sarà un ulteriore esborso da non trascurare per evitare altre penalizzazioni in classifica.

A rigor di logica, se sono stati versati i 300 mila euro ci sarebbe la volontà dei soci di continuare il percorso in attesa di interventi anche dall'esterno per non causare l'interruzione della stagione. Ma siamo in un momento di mercato aperto e servono anche garanzie nei confronti dei giocatori che potrebbero andare via per sistemarsi in club più sicuri.

IN AGGIORNAMENTO

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA