Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

Sport

Play off, il sogno serie B del Catania si infrange ai rigori

Di Giovanni Finocchiaro |

CATANIA  SIENA 4 – 5 dcr

CATANIA (3-5-2) Pisseri 7; Aya 6 (dal 1′ p.t.s. Blondett s.v.), Tedeschi 6, Bogdan 5; Barisic 5,5 (dall’8′ s.t. Russotto 6, dal 35′ s.t. Manneh 6,5), Lodi 6,5, Biagianti 7 (dal 26′ s.t. Mazzarani 5,5), Rizzo 6, Porcino 6; Curiale 6, Caccavallo 5,5 (dall’8′ s.t. Di Grazia 6). (Martinez, Esposito, Semenzato, Blondett, Marchese, Bucolo, Brodic, Ripa). All. Lucarelli 5.

SIENA (4-3-3) Pane 6,5; Rondanini 5, Panariello 5,5, Sbraga 6, Iapichino 5; Bulevardi 6, Gerli 6,5, Vassallo 6,5 (dal 38′ s.t. Mahrous s.v.); Neglia 7 (dal 38′ s.t. Damian s.v.), Santini 6,5 (dal 26′ s.t. Guberti 5,5, dal 1′ p.t.s Cleur s.v.), Marotta 7. (Rossi, Crisanto, Brumat, Cleur, Dossena, D’Ambrosio, Solini, Guerri, Emmausso). All. Mignani 6. ARBITRO Maggioni di Lecco (Lombardo di Sesto, Mokhtar di Lecco).

RETi al 30′ p.t. Santini (S), al 44′ p.t. Curiale (C), al 23′ s.t. Lodi (C)  su rigore.

NOTE spettatori 19 mila incasso non comunicato. Espulso Iapichino al 33′ s.t. e Rondanini all’11 s.t.s. Ammoniti Biagianti, Caccavallo, Vassallo, Bogdan, Bulevardi, Gerli. Angoli 5-2 Recupero 0′ e 4′

CATANIA. I rigori condannano il Catania. Blondett e Mazzarani dopo la parata di Pisseri mandano all’inferno una squadra che non ha saputo gestire il fattore campo e la doppia superiorità maturata durante il match. Eppure la rimonta era stata incoraggiante dopo il vantaggio senese. Invece le gambe dagli undici metri tremavano, eccome. Il gol del Siena nasce da un errori di Bogdan sul quale s’avventa Marotta, serve Neglia che tira a botta sicura. Pisseri fa il miracolo respingendo fuori dai pali, ma sulla deviazione entra deciso Santini e non sbaglia.

I rossazzurri reagiscono, ma Curiale segna in fuorigioco. La squadra di Lucarelli rischia lo 0-2 da Panariello e Vassallo, ma pareggia prima del riposo con Curiale, servito da Barisic dalla destra. Subito dopo Curiale viene atterrato da Sbraga ma l’arbitro sorvola. Giocatori e dirigenti delle due squadre vengono a contatto e s’accende una rissa sedata a fatica.

GUARDA LA FOTOGALLERY 

Nella ripresa il 2-1 di Lodi quando Lucarelli aveva scelto di cambio di modulo: da 3-5-2 a 4-3-3. Rondanini tocca con la mano in mischia e dal dischetto il fantasista porta il Catania quanto meno ai supplementari. Guberti, appena entrato, si divora il 3-1 spedendo di testa fuori sul palo alla desta di Pisseri.

Si va ai supplementari. Il Catania è timoroso e trova il muro avversario invalicabile. Manneh cerca di spezzare il match, si procura la punizione che manda sotto la doccia Rondanini. Siena in nove. Ciccio calcia la punizione e timbra la traversa interna. Poi i rigori. Pisseri parasu Bulevardi e sembrava mettersi bene, poi gli errori (si badi bene, non le parate di Pane) di Blondett e di Mazzarani. Dramma Catania. Il campionato andava vinto prima ma ora è troppo tardi e si aprono scenari imprevedibili.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati