Notizie Locali


SEZIONI
°

agenzia

Il 4° trimestre europages del 2023 svela tendenze sorprendenti: l’Italia ruba la scena dominando i settori chiave B2B

Di Redazione |

PARIGI , 19 febbraio 2024 /PRNewswire/ — Ogni secondo, due richieste di ricerca B2B raggiungono europages – la più grande piattaforma di sourcing B2B al mondo – alimentando un enorme flusso di dati che rivelano il comportamento degli acquirenti. Ogni trimestre i nostri analisti esaminano questo barometro dell’attività di approvvigionamento per scoprire le ultime tendenze in materia di approvvigionamento in tutti i settori. I dati del barometro di europages sono altamente affidabili, con oltre 7 milioni di visitatori in tutto il mondo, 3 milioni di acquirenti B2B al mese e oltre 3.000 nuovi profili aziendali ogni mese che offrono prodotti e servizi in 26 lingue.

L’Italia e la Spagna avanzano, mentre la Francia rimane in testa

La situazione migliora per l’Europa nel 2024, con Italia e Spagna che mostrano un grande potenziale. L’Italia si è classificata al  4° posto in termini di invio di richieste dirette di qualità, dimostrando il suo impegno nel creare partnership significative. Questa traiettoria ascendente su una serie di indicatori delinea un quadro chiaro: l’Italia sta rapidamente emergendo come una potenza del B2B.

Mentre la Francia occupa il primo posto nella classifica dei 10 Paesi che inviano e ricevono il maggior numero di richieste dirette di qualità, la Spagna mantiene un incoraggiante terzo posto nell’invio di un maggior numero di richieste di qualità e il quarto nella loro ricezione.

Ma le buone notizie non finiscono qui. Il mercato dell’export italiano è in rapida crescita, soprattutto nei settori ad alto valore aggiunto come i prodotti farmaceutici, le macchine e le apparecchiature elettriche e le materie plastiche, in linea con il barometro Ep sugli articoli più richiesti.

L’ultimo Barometro di europages rivela un crescente interesse per l’Italia, che si colloca al secondo posto tra i Paesi più bersagliati dalle ricerche B2B. Questo aumento riflette un crescente appetito globale per i prodotti e i servizi italiani.

In linea con questa tendenza, le aziende italiane sono attivamente alla ricerca di nuove connessioni, posizionandosi al 3° posto tra i Paesi che avviano ricerche sulla piattaforma europages. Questo approccio proattivo mette in evidenza l’ambizione di ampliare la loro portata e inserirsi in nuovi mercati.

Forte aumento di materie plastiche e macchinari industriali

Il quarto trimestre ha visto un cambiamento significativo nelle tendenze di ricerca dei prodotti. Al primo posto c’è il trasporto ferroviario, con un notevole aumento del 434,44% delle ricerche. Ciò si allinea perfettamente con la pianificazione e lo sviluppo delle infrastrutture verdi della Francia per i prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici del 2024. L’espansione del trasporto ferroviario nelle città europee andrà ben oltre le Olimpiadi, poiché svolge un ruolo essenziale nell’ottimizzazione della mobilità, nella riduzione dell’impatto ambientale, nel miglioramento dell’accessibilità, nella promozione dello sviluppo urbano e nello stimolo della crescita economica.

Sebbene l’aumento delle ricerche per il trasporto ferroviario fosse previsto, l’inaspettata impennata delle ricerche per le materie plastiche e i macchinari e le attrezzature industriali (305,94%) traccia un quadro interessante delle mutate esigenze degli acquirenti. Con le crescenti preoccupazioni sulla resilienza della catena di approvvigionamento e le tensioni geopolitiche, molte aziende stanno valutando la possibilità di delocalizzare o localizzare i propri processi produttivi. Ciò richiederebbe investimenti in macchinari e attrezzature, incrementando la ricerca in questa categoria. Inoltre, la crescente consapevolezza dei problemi ambientali e degli obiettivi di sostenibilità potrebbe indurre le aziende a cercare alternative ecologiche nei materiali, come le plastiche biodegradabili o riciclabili, con conseguente aumento della ricerca nella categoria delle materie plastiche.

Questa tendenza è in linea con le osservazioni del barometro del terzo trimestre, dove si è registrato un notevole aumento delle ricerche di apparecchiature per l’energia solare (+331,62%), di veicoli usati (+226,83%) e di sistemi e componenti di trasmissione meccanica (+74,50%).

Anche l’Italia e la Spagna hanno attuato politiche e regolamenti per promuovere la sostenibilità e ridurre l’impatto ambientale. Entrambi i Paesi hanno una forte base industriale in una serie di settori, tra cui quello manifatturiero, farmaceutico e delle energie rinnovabili. Ciò fornisce una solida base alle aziende per innovare e sviluppare soluzioni sostenibili nei settori esistenti, nonché per espandersi in settori emergenti come le tecnologie per le energie rinnovabili e le infrastrutture.

Nel complesso, i fattori di fondo che hanno spinto la plastica e i macchinari e le attrezzature industriali in cima alla classifica dei prodotti più ricercati negli ambienti B2B dovrebbero persistere nel 2024, sostenendo la tendenza all’aumento delle ricerche di questi prodotti.

A proposito del barometro ep

Il barometro di europages traccia le ultime tendenze e la provenienza della ricerca, aiutando le PMI a stare al passo con i tempi e a trovare nuove opportunità.

Infografica: https://mma.prnewswire.com/media/2342460/Visable_1_Infographic.jpgInfografica: https://mma.prnewswire.com/media/2342461/Visable_2_Infographic.jpgLogo: https://mma.prnewswire.com/media/2342461/Visable_2_Infographic.jpg

Contatto Stampa:Sarah Jürs Responsabile PR Visible ABC Straße 21 20354 Amburgo (Germania) +49 151 42474729 sarah.juers@visable.com

View original content to download multimedia:https://www.prnewswire.com/it/comunicati-stampa/il-4-trimestre-europages-del-2023-svela-tendenze-sorprendenti-litalia-ruba-la-scena-dominando-i-settori-chiave-b2b-302064962.htmlCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: