Notizie locali

Gallery

Catania, l'impegno della polizia postale con gli studenti sui pericoli del web

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - Sono stati oltre 170 gli incontri formativi ed educativi organizzati nell’anno scolastico 2018/2019 dalla Polizia Postale di Catania nelle scuole di ogni ordine e grado nelle province di Catania, Messina, Siracusa e Ragusa. Oltre 15.000 gli studenti, 4.300 gli insegnanti e 1.250 i genitori coinvolti, per un totale di oltre 21.000 persone. I dati sono stati resi noti dalla Questura di Catania, che evidenzia un sensibile incremento (24%) del numero degli incontri rispetto all’anno scolastico precedente ed un maggiore coinvolgimento dei docenti (da 2.200 a 4.300).

«L'impegno profuso - sottolinea la Questura - è in linea con le direttive Ministeriali di formare i "formatori" e con il protocollo di intesa, tra il Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Sicilia Orientale di Catania e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, per l’erogazione dei contributi formativi in materia di legalità informatica ai docenti ed agli studenti siciliani».

La Polizia Postale di Catania e quella di Palermo hanno sottoscritto un protocollo con l’Ufficio regionale scolastico al fine di coordinare le attività negli istituti scolastici delle province dell’Isola. I dirigenti degli istituti potranno inviare una richiesta per organizzare un incontro con gli studenti anche direttamente all’indirizzo mail poltel.ct@poliziadistato.it.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania è da tempo impegnata in attività educative, sia attraverso progetti nazionali come "Una Vita da Social", "Cuoriconnessi" e "Io e Te alla pari nella vita e sul web", sia attraverso l’adesione alle iniziative di istituti scolastici, enti locali o associazioni come il progetto 'Sport e Legalità', a cura del Cus Catania ed il progetto 'L'insostenibile Violenza dell’Essere Noi Siamo Futurò, a cura dell’Asp. Quest’anno, con l’inaugurazione a L’Aquila dell’anno scolastico da parte del Presidente della Repubblica è stato anche dato inizio al tour del truck 'Vita da Social', in collaborazione con il Safer Internet Centre e il Miur, che il prossimo anno farà tappa a Catania e Messina.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità