home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Bianco: "La vittoria del No? Italia allineata al voto di pancia come la Brexit nel Regno Unito e Trump in America"

L'analisi del sindaco di Catania sul voto referendario

Bianco: "La vittoria del No? Italia allineata al voto di pancia come la Brexit nel Regno Unito e Trump in America"

Enzo Bianco

"Come ha sottolineato il direttore de La Stampa Maurizio Molinari, l’Italia si è allineata a quel voto di pancia, irrazionale, di paura e di protesta fine a se stessa, che ha portato in Gran Bretagna alla Brexit e negli Usa all’elezione di Trump. A quest’esito ha contribuito l’eterogenea coalizione del no che ha trasformato il quesito sulla Costituzione in un referendum su Renzi". Lo afferma all’Adnkronos il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando la netta vittoria del no al referendum costituzionale.
"Ma mi viene in mente - continua - anche una frase del Gattopardo che, riferita ai Siciliani, potrebbe essere applicata anche agli italiani: 'l'unica cosa che non perdonano è quella di farè".
Sul messaggio che arriva dalle urne Bianco osserva: "Il primo, positivo, è quello della larghissima affluenza, che dimostra la solidità della nostra democrazia. Il secondo, se leggiamo il voto in chiave per così dire letterale, è quello che gli italiani non vogliono cambiare la Costituzione e vogliono tenersi il bicameralismo". "In realtà questa lettura viene alterata proprio dal fatto che il voto è stato ridotto a un referendum su Renzi - continua Bianco - In questo caso c'è da fare però una considerazione: se è vero che il no ha vinto nettamente, in quel 59 e passa per cento ci sono tante diverse formazioni politiche che devono dividersi il successo: Grillo e Berlusconi, Salvini e l’ultrasinistra, la Meloni e Fassina e così via. Il 40 e passa per cento degli italiani ha espresso invece un chiaro sostegno a Renzi". Il sindaco di Catania non si stupisce delle dimissioni annunciate dal presidente del consiglio Matteo Renzi: "Conoscendolo ero certo che non avrebbe fatto nulla di diverso. Ha pronunciato un discorso d’alto livello, da statista - conclude - Si è preso quelle responsabilità che altri hanno scansato. E lascia, dopo mille giorni, un Paese decisamente migliore. Un’Italia protagonista a livello internazionale".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa