home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il dialetto siciliano diventa materia di studio

Decisione della giunta regionale: nei programmi scolastici, dal prossimo anno, anche lo studio della storia di Sicilia. E il 15 maggio non sarà più vacanza

Il dialetto siciliano diventa materia di studio

Musumeci cella Valle dei Templi alla festa del 72° anniversario dell'Autonomia siciliana

PALERMO - La giunta regionale, presieduta dal governatore Nello Musumeci, si è riunita in seduta straordinaria ad Agrigento in occasione del 72° anniversario dell’Autonomia siciliana. Il governo ha deciso che il 15 maggio non sarà più vacanza nelle scuole, ma sarà una giornata dedicata alla storia dell’Autonomia. Inoltre nei programmi scolastici, dal prossimo anno, verrà introdotto lo studio della storia di Sicilia e del suo dialetto.

Deliberata anche la realizzazione a Palermo, in via Ugo La Malfa, di una cittadella della Regione per ospitare tutti gli uffici attualmente sparsi in città. Via libera anche al ripascimento della spiaggia di Eraclea Minoa, con un finanziamento di oltre quattro milioni di euro. Approvato, infine, anche lo schema di nuove norme di attuazione dello Statuto in materia finanziaria (in riferimento agli articoli 36, 37 e 38).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • ASTOLFO

    16 Maggio 2018 - 12:12

    Un'idea geniale: l'italiano non lo sanno né scrivere né parlare, ma ora potranno studiare il dialetto! E' un po' come la famosa pensata di Maria Antonietta: "Il popolo non ha pane? Allora mangino brioches!"

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO