home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Tragica gita sui Nebrodi: col fuoristrada finiscono in un burrone, muore donna di 42 anni

La vittima è Antonella Currenti, originaria di Fiumefreddo. Era con il marito e altri amici per una scampagnata off road: la nebbia probabile causa dell'incidente

Tragica gita sui Nebrodi: col fuoristrada finiscono in un burrone, muore donna di 42 anni

La vittima, Antonella Currenti, 42 anni [foto da Facebook]

RANDAZZO - Una donna morta e tre feriti, di cui uno grave. Quella che doveva essere una gita con amici per la Festa dell'Immacolata si è trasformata in tragedia. È accaduto sui Nebrodi, sopra contrada Flascio dove un pesante fuoristrada Nissan “Patrol” è finito in un burrone precipitando per oltre 400 metri e finendo la sua corsa a fondo valle. La vittima è Antonella Currenti, 42 anni, originaria di Fiumefreddo. È accaduto ieri sera, alle 18 circa, lungo la strada sterrata che dalla Statale 120, porta fino a Monte Colla, nel parco dei Nebrodi. Il fuoristrada scendeva verso la Statale e, per cause sconosciute, è finito in fondo al burrone.

 

Da quanto appreso, i fuoristrada erano diversi, provenienti da una giornata in un agriturismo della zona. Nel gruppo erano tutti esperti di off road. Ma questo non è bastato ad evitare la tragedia. Per cause sconosciute (c’era una fitta nebbia) la Nissan è finita fuoristrada precipitando nel vuoto. A bordo c'era l'autista di 46 anni, Angelo Dovara, con la moglie Antonella Currenti di 42 anni, un’altra donna di 31 anni e una ragazza quindicenne. Antonella ha perso la vita, feriti gli altri occupanti del mezzo. A lanciare l'allarme sono stati gli occupanti degli altri fuoristrada, che hanno anche cercato di prestare i primi soccorsi.

  
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Randazzo coordinati da Franco Salanitri con i colleghi di Maletto, e la Forestale di Randazzo, che con i loro fuoristrada, hanno dovuto percorrere oltre 5 chilometri di sterrato portando sul posto gli equipaggi delle ambulanze di Randazzo e Maletto. Infatti, la strada , molto sconnessa, non permette il transito di vetture e ambulanze. I tre feriti sono stati trasportati in tre diversi ospedali: una a Catania al Cannizzaro, una al Garibaldi Centro e un altro all'ospedale di Taormina. 

 

Due dei feriti, Angelo Dovara e la ragazza, sono ricoverati all’ospedale Cannizzaro di Catania.
Dovara nell’episodio ha riportato un politrauma con frattura scomposta del femore sinistro e fratture costali,  e dopo il primo trattamento al Trauma Center, è stato ricoverato nel reparto di Ortopedia e Traumatologia con una prognosi di 30 giorni.
È, invece, in Osservazione Breve Intensiva (OBI), nell’Unità Operativa di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza, un’altra passeggera del mezzo politraumatizzata: la 21enne R.D, che si trova in condizioni non gravi ma sarà trattenuta ancora in osservazione per successive valutazioni.
Una terza persona soccorsa dal 118 a seguito del medesimo incidente, R.M. di 42 anni, è ricoverata all’ospedale Garibaldi di Catania.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa