home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Firme" siciliane a Sanremo

Tra gli autori delle canzoni ci sono Giuseppe Anastasi, Orazio Grillo e Kaballà

"Firme" siciliane a Sanremo

Kaballà

Con i loro veri nomi troviamo i catanesi Kaballà e Brando. Il primo, ovvero Giuseppe Rinaldi, firma in collaborazione con Francesco Bianconi dei Baustelle Le canzoni fanno male, brano vintage di Marianna Mirage tra i giovani. Il secondo, l’ex boppin’ kids Orazio Grillo, è invece tra gli autori di Do retta a te, brano che fa incontrare Nesli con Alice Paba, una delle tante reduci da “The Voice”. Scorre sangue siciliano nelle vene del rapper Marracash che partecipa alla stesura del testo di Ragazzo fuori, canzone con la quale il suo collega napoletano Clementino ritenta per la seconda volta successiva Sanremo.

Fra le “grandi firme” ci sono quelle di Emma Marrone che accorre in aiuto della sua discepola Elodie, scrivendo il testo di Tutta colpa mia. Non poteva mancare Francesco “Kekko” Silvestre dei Modà che continua a sostenere Bianca Atzei regalandole Ora esisti solo tu. Giorgia (Todriani) è la “poetessa” di Con te, interpretata dal big boy Sergio Sylvestre. In veste di autore torna anche Zibba per Marco Masini in Spostato di un secondo. Non è una big, ma l’anno scorso si fece notare tra i giovani di Sanremo, la cantautrice Amara, alias Erika Mineo, che ha scritto Che sia benedetta per Fiorella Mannoia.

Richiestissimi il solito Roberto Casalino (autore per diversi cantanti, da Tiziano Ferro a Emma, da Annalisa a Fedez), sue Nel mezzo di un applauso dell’ex Dear Jack Alessio Bernabei e Fa talmente male della sua amica Giusy Ferreri, e la debuttante Federica Abbate, autrice sulla cresta dell’onda per aver scritto Roma-Bangkok, brano cantato da Baby K in duetto con Giusy Ferreri che è stato un tormentone della scorsa estate. A lei si sono rivolti l'ex Violetta Lodovica Comello (Il cielo non mi basta) e Michele Bravi (Il diario degli errori). Maurizio Fabrizio compone la romanza Di rose e di spine per l’ugola di Al Bano; Giampiero Artegiani collabora con Michele Zarrillo nella stesura di Mani nelle mani.

Intanto la macchina del Festival è in pieno movimento e continua il tam tam sugli ospiti. È sempre più concreta l'ipotesi di un ritorno di Maurizio Crozza, anche se le modalità sono ancora da definire: l’attore - che ha lasciato La7 e si prepara a debuttare su Discovery - potrebbe intervenire in carne e ossa o scegliere l’incursione in collegamento video (stile “Ballarò”), per una o più serate. È fatta invece per Paola Cortellesi.

Sul fronte musicale, confermati Tiziano Ferro (che proporrà Il conforto con Carmen Consoli), Giorgia, Ricky Martin, Mika e Rag’n‘Bone Man, si spera in Zucchero. E si lavora sui big di Hollywood. Dopo il fascino di Charlize Theron e l’incanto di Nicole Kidman, quest’anno potrebbe essere la volta di un attore: a Conti piacerebbe portare al festival Robert De Niro o Al Pacino (cachet permettendo), ma contatti sarebbero in corso anche con lo staff di Demi Moore (a 20 anni da Soldato Jane).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO