WHATSAPP: 349 88 18 870

Agguato a Liegi, ucciso un empedoclino, ferito un favarese

Ancora da stabilire la dinamica dell'omicidio e perché i due agrigentini si trovassero in Belgio

Agguato a Liegi, ucciso un empedoclino ucciso, ferito un favarese

A Liegi in Belgio, è caccia ai killer, che mercoledì sera hanno aperto il fuoco contro due agrigentini, uccidendone uno e ferendone gravemente l’altro.

La vittima è Mario Jakelic, 28 anni di Porto Empedocle, il ferito è Maurizio Di Stefano, di Favara. L'agguato è avvenuto nel quartiere Outremeuse in Saint-Julien Street.

Secondo quanto si è appreso la vittima è incensurata, residente con la compagna in Emilia Romagna e padre di un bambino piccolo. Il ferito invece è un quarantenne di Favara, con precedenti di polizia. I due si trovavano in Belgio da pochi giorni. Sconosciuti i motivi che li hanno spinti a recarsi insieme a Liegi, una città dove è numerosa la presenza di agrigentini. Sembrerebbe alloggiassero in un'abitazione messa a disposizione da un altro favarese. L'agguato è scattato intorno alle 20:40, in uno stabile di Saint-Julien Street, nel distretto di Outremeuse, una zona centrale della città belga. Uno o più sicari armati fino ai denti, pare, di una pistola e di un fucile, hanno atteso il momento giusto e sono entrati in azione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP