Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

Adnkronos

Milano-Cortina: faro su Deloitte, da progetto ‘ingente debito’ per Fondazione

Di Redazione |

Milano, 23 mag. Non solo i rapporti con le società dell’imprenditore Luca Tomassini, indagato per corruzione e turbativa d’asta, ma anche un focus su Deloitte, che subentra come sponsor, e sugli altri contratti che riguardano i servizi digitali. E’ in questi ambiti che si muove la procura di Milano nell’inchiesta che riguarda l’organizzazione dei Giochi invernali del 2026. Sul sito di dell’evento Milano- Cortina a partire dal 29 aprile scorso sparisce il legame tecnologico con Quibyt (società riconducibile a Tomassini) e appare il riferimento alla società Deloitte come sponsor tecnico “per contribuire a migliorare e proteggere l’ecosistema digitale del Cio a supporto del movimento olimpico”.

Circostanza che, si legge in un decreto eseguito ieri dalla Guardia di finanza di Milano, “emerge anche da un passaggio della nota integrativa a corredo del bilancio di Fondazione al 31 dicembre 2022 nel quale si fa riferimento ad un accordo già in essere con Deloitte e finalizzato alla realizzazione di un progetto denominato ‘Pisa’ (contratto di cui sono in attesa i pm, ndr) nell’ambito del quale risulta programmata l’erogazione di ‘servizi tecnologici e di cyber security’ da parte di Deloitte Usa, attraverso proprie società, a favore di Milano Cortina 2026 complessivamente contrattualizzati per circa 176 milioni di dollari”. Un programma che, per la Gdf, già a fine del 2022, “pare aver provocato un ingente stato debitorio in capo a Fondazione. E che peraltro sembrerebbe avere ad oggetto servizi tecnologici in parte sovrapponibili con quelli già erogati a Fondazione da Vetrya e Quibyt e pertanto meritevole di approfondimento investigativo”.

“E’ la stessa Gdf di Milano evidenzia come Deloitte consulting srl società benefit sia abituale fornitore di Fondazione (insieme a Deloitte consulting llp e Deloitte & touche llp) per oltre 74 milioni di euro dal 2022 al 2023 mentre Deloitte Italy spa società benefit risulti come società cliente (sponsor) per 7 milioni di euro e pertanto occorre, anche sotto questo ulteriore profilo, verificare l’oggetto di tali prestazioni contrattuali”. Acquisite anche le mail, in Deloitte e in Fondazione, su cui la richiesta è di procedere con la ricerca per parole chiave.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: