Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Calcio: Osimhen stende il Torino, 8/a vittoria di fila per il Napoli che resta primo a +2 sul Milan

Di Redazione

Napoli, 17 ott. - Un gol di Osimhen al 36' della ripresa stende il Torino e permette al Napoli di restare in vetta solitaria a punteggio pieno dopo 8 giornate di Serie A, con due punti di vantaggio sul Milan. Vittoria nel finale ma meritata per i partenopei che sbagliano un rigore con Insigne, prendono un palo con Lozano e si vedono annullare dal Var un gol di Di Lorenzo per fuorigioco. Buona comunque la prova dei granata che non rinunciano a giocare e arrivano vicini al gol in più di un'occasione e devono arrendersi alla maggiore qualità degli avversari. In classifica i ragazzi di Juric restano fermi a quota 8 in dodicesima posizione insieme a Verona e Sassuolo.

Pubblicità

Nel primo tempo il Napoli va per primo vicino al gol con un colpo di testa di Osimhen che finisce alto non di molto sopra la traversa, e soprattutto con un rigore (concesso per netto fallo di Kone su Di Lorenzo) che capitan Insigne tira debolmente, favorendo la parata di Milinkovic-Savic. Il Toro replica con un bel sinistro di Brekalo, che Ospina devia in angolo. Insigne poi tenta di rifarsi, ma senza successo, prima con un'incursione in seguito a uno schema su punizione e poi con un tiro a giro che termina abbondantemente alto. Dall'altra parte, i granata gestiscono male un paio di contropiedi giocati in superiorità numerica nel finale di tempo.

Nella ripresa, il Napoli parte forte e segna con Di Lorenzo di testa, ma il Var annulla per fuorigioco. Dopo poco è il palo a fermare gli azzurri, respingendo un bel destro in diagonale di Lozano. Sull'altro fronte, bella azione in serpentina di Brekalo, con tiro finale sventato da Ospina in corner. Passano pochi minuti ed è ancora Brekalo a impensierire il Napoli, con un destro a volo che termina a lato. All'81' il Napoli passa in vantaggio, con un colpo di testa di Osimhen su assist di Elmas al termine di un'azione avvolgente della squadra di Spalletti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: