Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Olimpiadi: Berruto (ex ct Italvolley), 'peccato chiudere ciclo così ma non poteva durare in eterno'

Di Redazione

Roma, 3 ago. - "Era dal 1996 che l'Italia maschile della pallavolo arrivava in semifinale alle Olimpiadi. Sono 6 di fila, un ciclo più unico che raro a maggior ragione in uno sport con un miliardo di praticanti. Ci sta che si potesse interrompere, peccato sia finito così visto che questa squadra aveva le carte in regola per battere l'Argentina e c'è mancato davvero poco. Dispiace ora bisogna guardare avanti". L'ex ct dell'Italvolley Mauro Berruto commenta così all'Adnkronos la sconfitta degli azzurri di Blengini nei quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo.

Pubblicità

"Si è perso per 2-3 palloni, 15-12 al quinto set quindi, c'è mancato davvero poco che si facessero altri discorsi -prosegue il ct bronzo a Londra 2012-. Io farei però qualche riflessione sull'avvicinamento della squadra alle Olimpiadi e cioè quello di non disputare la Nations League e fare solo qualche amichevole. La squadra è arrivata alle Olimpiadi senza un ritmo di gioco adeguato e anche fisicamente non al massimo. Fare la Nations League avrebbe abituato anche i giocatori alla bolla che poi hanno trovato a Tokyo".

"Il futuro però può tornare ad essere roseo abbiamo giovani bravi come Michieletto, Galassi e Giannelli, forse l'unico ruolo un po' più scoperto è quello dell'opposto e il prossimo commissario tecnico Ferdinando De Giorgi è una persona di grande valore ed esperienza. Il percorso verso Parigi non sarà semplice ma ci sono i presupposti per arrivare da protagonisti", conclude Berruto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: