Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Premi: Storie di donne, sul podio economiste imprenditrici e designer

Di Redazione

Roma, 30 nov. (Labitalia) - La settima edizione si sta avvicinando: lo start è previsto per sabato 4 dicembre a Roma, con inizio alle ore 18.00. Da alcuni anni, 'Storie di donne', evento ideato da Lisa Bernardini, presidente dell'Associazione Culturale Occhio Dell'Arte Aps di Anzio, ha il merito di portare all'attenzione del pubblico e della comunicazione quelle donne, note o meno, che si sono distinte nel campo delle professioni e, con abilità e dedizione, hanno saputo portare un contributo rilevante alla società contemporanea. Donne del mondo dello spettacolo, imprenditrici, scrittrici, registe, attivista, scienziate e intellettuali, si sono avvicendate sul palco della rassegna e hanno ritirato un premio prestigioso, conferito dall'Occhio dell'arte per onorarne la carriera professionale. Alla costruzione dell'edizione 2021 ha contribuito anche l'Associazione degli scienziati e tecnologi per la ricerca italiana (Astri) presieduta dal fisico Sergio Bartalucci, con sede a Roma. Verranno distribuite alle premiate, oltre ad una targa di pregio, anche stampe d'Autore dell'artista marchigiana Francesca Guidi (Arte dei Led), in edizione limitata, in onore di Storie di Donne edizione 2021. Le premiate di Storie di donne ed. 2021 saranno: Anadela Serra Visconti, Medicina estética e consulente Rai; Romana Fabrizi, giornalista Rai; Paola Pisanelli Nero, architetta e designer; Lorenza Lain, general manager Hotel Ca' Sagredo Venezia; Emilia Costa, neuropsichiatra; Maria Elisa Lucchetta Quercia, avvocato e imprenditrice; Maria Massullo, tecnologa; Helga Scharm-Zehner, economista; Enrica Bonaccorti, attrice, conduttrice e opinionista tv; Silvia Santori, direttrice del periodico nazionale Mio. Per la categoria sport edizione 2021, gli organizzatori non hanno voluto anticipare il nome della assegnataria del premio, facendo trapelare solo che sarà una eccellenza mondiale targata made in Italy. Presentata da Anthony Peth, con la direzione artistica di Sylvia Irrazábal ed il patrocinio morale de L'Annuario del cinema italiano & audiovisivi, l'iniziativa culturale ad invito nominativo, oltre alla premiazioni in scaletta, comprenderà intermezzi musicali a cura del chitarrista Paolo Rainaldi, ed intermezzi poetici a cura di Giovanni Brusatori, doppiatore e regista. Madrina dell'appuntamento Simona Marchini. Un coreografico buffet di frutta firmato dallo chef della Frutta Andrea Lopopolo accoglierà gli ospiti nella splendida location Villa RosaAntica gestita dalla sapienza di Jolanda Ambrosini. "Sono veramente orgogliosa - dice all'Adnkronos/Labitalia Lisa Bernardini - come presidente dell'Occhio dell'Arte, ma anche come giornalista della stampa estera, di occuparmi da ben 7 anni di questo evento dedicato al mondo femminile. Un mondo che ha tanti talenti, tante potenzialità, tante sfumature, e tutte diverse da una donna all'altra. Ringrazio come ogni anno i numerosi partner e gli sponsor che permettono la realizzazione di questa iniziativa no-profit, che sono ricordati nel nostro sito ufficiale e che saranno ampiamente ringraziati nel corso dell'evento e ricordati anche successivamente in Rete. 'Storie di Donne' contribuisce - e lo dico con orgoglio - alla diffusione della cultura e della intercultura in Italia, facendo circolare idee e sinergie, ed intende rappresentare soprattutto un evento di qualità, senza scopo di lucro, al servizio della valorizzazione a 360 gradi del pianeta Donna". "Il Premio 'Storie di Donne' - ricorda Sylvia Irrazabal - è un progetto culturale creato e fortemente voluto da Lisa Bernardini, giornalista e valorosa presidente dell'Associazione Culturale Occhio dell'Arte. La rassegna vuole essere un omaggio spontaneo al pianeta femminile nelle sue variegate e molteplici sfaccettature, celebrando la grande forza e capacità dell'universo femminile nelle sue espressioni di valore e di successo. Il premio è ora giunto alla sua VII edizione e ha quest'anno ospiti di rilievo del mondo della cultura, dell'imprenditoria dello spettacolo e della televisione, della medicina e della scienza nella splendida cornice di Villa Rosantica, nel parco dell'Appia Antica, che mostra i segni di un passato illustre e affascinante".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: