Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

La grande attesa della Fortitudo Agrigento: già stasera in A2?

Il quintetto di Catalani gioca gara-3 a Rieti contro i locali del Real. In caso di vittoria sarà promozione, altrimenti, sarà necessaria gara-4 sempre in terra laziale

Di Gaetano Ravanà

E' arrivato il giorno di Gara 3, il primo match point per la Fortitudo Agrigento per tornare in Serie A dopo l'autoretrocessione in Serie B a seguito dell'arrivo della pandemia. Un anno e mezzo senza pubblico e poi il boato di Gara 2 quando quasi 2000 persone al Palamoncada hanno esultato per la vittoria contro la Real Sebastiani Rieti portando il risultato sul 2-0. Oggi al Palasojourner di Rieti alle ore 21:00 la sfida è ad altissima tensione e ci si aspetta un palazzetto molto caldo e pieno di insidie dal punto di vista sportivo, Rieti non ha più nulla da perdere e non può permettersi ulteriori passi falsi, la squadra di coach Catalani invece arriva carica delle due vittorie e di una condizione fisico-atletica totalmente diversa rispetto alle finali di un anno fa quando la sconfitta arrivò in Gara 5 contro Chiusi. La famiglia Moncada sarà presente alla partita e spera di poter dare quella gioia al compianto patron Salvatore Moncada che tanto desiderava il ritorno in Serie A. Coach Catalani: "Ci aspetta una partita molto complicata, sappiamo che sarà completamente diversa rispetto alle prime due e dovremo affrontare un ambiente molto caldo. Siamo qui per vincere e chiudere la serie e faremo di tutto per farlo".
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA