Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Scala dei Turchi e Musk”, il sindaco Lattuca smentisce Sciabbarrà

Il primo cittadino: "Il comune ha già raggiunto un accordo transattivo con Sciabbarrà per risolvere il contenzioso pendente"

Di Gaetano Ravanà

Come pubblicato ieri, Ferdinando Sciabbarrà, proprietario di quasi tutta la Scala dei Turchi, si è rivolto platealmente ad Elon Musk affinchè comprasse lui la sua proprietà per gestirla gratuitamente e garantire la sicurezza che lui non è in grado di garantire. Sciabbarrà ha aggiunto: “Ho proposto di regalarla a Regione, Comune, vari enti locali, affinchè provvedessero loro. E non ho ottenuto nulla. Non è stato possibile nemmeno affidarla ad un’associazione ambientalista”. Ebbene, oggi replica il sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca, che afferma: “Sciabbarrà è smentito dallo stato degli atti. Il Comune di Realmonte ha già raggiunto un accordo transattivo con lui per risolvere il contenzioso pendente che prevedeva e prevede una serie di adempimenti in corso di esecuzione, per come espressamente richiesti dalla controparte. Con delibera di giunta numero 3 del 12 gennaio 2022 è stato conferito incarico al notaio per compiere i relativi atti propedeutici alla stipula. Proprio venerdì scorso è intervenuta una nota interlocutoria che ha richiesto un’integrazione documentale a cui sarà dato immediato riscontro. Sia il Comune di Realmonte che la Regione Siciliana, per quanto di rispettiva competenza, si sono adoperati in questi anni per dare soluzione a questa vicenda, per la tutela della Scala dei Turchi e per la sua valorizzazione. Sono certa che in tempi brevissimi sarà formalizzato ogni accordo che consentirà di tutelare, preservare, valorizzare e promuovere un bene identitario del territorio di Realmonte e della Sicilia”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA