Notizie Locali


SEZIONI
Catania 17°

Archivio

Dati personali dell’ex marito sui social, 4 mesi di carcere chiesti per Wanda Nara

Di Redazione |

Milano – Wanda Nara e Maxi Lopez sono separati ormai da un po’, ma i due ex coniugi continuano ad essere protagonisti, insieme, della cronaca. In questo caso, giudiziaria. Oggi infatti al tribunale di Milano, per l’ex moglie del calciatore argentino e attuale compagna e manager dell’attaccante dell’Inter Mauro Icardi, sono stati chiesti, dal vice-procuratore onorario, quattro mesi di carcere con la concessione delle attenuanti generiche.

La procace ex modella, mamma di cinque bambini (tre avuti da Lopez e due da Icardi), imputata nel processo davanti alla seconda sezione penale, è accusata di avere postato su Twitter e Facebook, condividendoli pubblicamente, i dati personali, tra cui il numero del cellulare, dell’ex marito (che ha giocato nel Milan e nel Catania). La 31enne ha deciso anche di non sottoporsi all’interrogatorio in aula. L’avvocato Giuseppe Di Carlo, che la difende, ha chiesto, invece, l’assoluzione in quanto «non vi è la prova della responsabilità» della donna. «Non c’è la prova che sia stata lei l’autrice dei post sui social network – ha sottolineato il difensore – e nemmeno che abbia creato un danno al calciatore». 

I rapporti tra i due ex sono da sempre problematici. Nei mesi scorsi, Wanda aveva anche accusato Lopez di essere insolvente nei confronti dei tre figli. Il calciatore, che oggi gioca con il Club de Regatas Vasco da Gama ed è legato alla modella svedese Daniela Christiansson, le aveva risposto sui social ricordando che per i figli versa 150 mila euro all’anno. Insomma i tempi in cui la giovane e bella coppia girava per Catania felice e innamorata sembrano davvero molto lontani.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA