Notizie Locali


SEZIONI
Catania 19°

Eccellenze

Al via il Consorzio di tutela Ficodindia dell’Etna Dop: il vertice è tutto al femminile

E' uno dei prodotti agroalimentari a denominazione dell’isola, decima regione per valore generato dal comparto di 94 milioni nel 2022, il 12,5% in più in un anno

Di Redazione |

Al via le tutele e la valorizzazione per uno dei prodotti più autentici e attrattivi della Regione Siciliana, con grandi possibilità di sviluppo promozionali e commerciali. E’ diventato operativo il Consorzio di tutela del Ficodindia dell’Etna Dop, tra i trentasette prodotti agroalimentari a denominazione dell’isola, decima regione per valore generato dal comparto di 94 milioni nel 2022, il 12,5% in più in un anno. Al vertice del Consorzio una squadra tutta la femminile, guidato da Sarah Bua e Rita Serafini, rispettivamente presidente e direttrice.

«Siamo certi che questo prodotto dalle incredibili caratteristiche possa dare grandi soddisfazioni in termini di visibilità ma anche di nuove possibilità per il territorio vocato – dichiara Bua – ci siamo già messi al lavoro per confrontarci, con tutti i soci, sulle priorità operative da realizzare nel breve periodo e l’agenda dei lavori è già molto piena». Serafini, che attualmente ricopre anche l’incarico di direttrice del Consorzio di tutela della Pesca di Leonforte Igp, precisa che grazie al Consorzio si potrà raggiungere maggiore visibilità e una crescente affermazione del prodotto sui mercati». Il Ficodindia dell’Etna Dop è un frutto ricco di qualità: fresco, succoso, dalla consistenza croccante, ricco di benefici per l’organismo soprattutto grazie al suolo vulcanico sul quale cresce.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: