Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Padiglione Sicilia

Cantina Tornatore con le sue 350mila bottiglie l’anno tra le protagoniste del Vinitaly

L'azienda ha festeggiato per il terzo anno consecutivo la presenza a Opera Wine è stata selezionata per il grand tasting

Di Redazione |

C’è anche l’azienda Tornatore al Vinitaly, fra le protagoniste del padiglione Sicilia, per festeggiare il terzo anno consecutivo a Opera wine. La cantina è stata selezionata da Wine spectator, la «bibbia mondiale» del vino, per l’evento più esclusivo dei giorni della Fiera: il grand tasting dei 131 produttori delle eccellenze italiane con il vino Etna Rosso Doc Trimarchisa 2018. La cantina in questione è quella con la maggiore estensione sull’Etna (oltre 100 ettari) e produce in media 350mila bottiglie l’anno. L’Italia è il mercato di riferimento (circa il 40% delle vendite), ma nella bilancia aziendale il 60% è rappresentato dall’estero, con una metà di esportazioni negli Stati Uniti.

L’azienda Tornatore, fra le protagoniste del padiglione Sicilia al Vinitaly 2024, ha festeggiato per il terzo anno consecutivo la presenza a Opera Wine. La cantina, infatti è stata selezionata da Wine Spectator, la “bibbia mondiale” del vino, per l’evento più esclusivo dei giorni della Fiera: il Grand tasting dei 131 produttori delle eccellenze italiane con il vino Etna Rosso Doc Trimarchisa 2018.

La Cantina Tornatore è in assoluto quella con la maggiore estensione sull’Etna (oltre 100 ettari) e produce in media 350mila bottiglie l’anno. L’Italia è il mercato di riferimento (circa il 40% delle vendite), ma nella “bilancia” aziendale il 60% è rappresentato dall’estero, con una metà di esportazioni negli Stati Uniti e l’altra nel resto del mondo. Al Vinitaly la cantina siciliana ha portato il meglio della produzione: Etna Bianco ed Etna Rosso, Pietrarizzo Bianco e Rosso, Trimarchisa Rosso, Calderara Rosso, Rosato e Valdemone. E all’orizzonte si profilano due novità: una nuova bollicina, un metodo classico, attualmente sui lieviti per altri 12 mesi e il Santo Spirito, altra contrada dell’Etna, attualmente in botte e che potrebbe diventare il vino più importante della gamma di alta fascia di Tornatore.

L’asset vitivinicolo rappresenta il 2% sull’attività complessiva del Gruppo Tornatore (fondato dal cavaliere Francesco Tornatore), leader nazionale ed europeo nell’industria delle telecomunicazioni, energia, mass trasportation, automotive ed ingegneria civile, con oltre 500 dipendenti fra Italia, Europa e Asia.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA