Notizie locali
Pubblicità

Catania

«Dammi 500 euro o ti scanno», terrore tra i tavolini di un bar di Catania: arrestato un senegalese

Il 42enne è arrivato su uno scooter e brandendo un coltello ha minacciato il titolare di un esercizio pubblico di via Garibaldi

Di Redazione

«Dammi 500 euro o ti scanno». E’ questa la minaccia che ha portato in carcere un senegalese di 42 anni e rivolta verso il titolare di un bar di via Garibaldi a Catania. Ad arrestare l’uomo i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale che è accusato di tentata estorsione aggravata.

Pubblicità

L’uomo, giunto a bordo di un ciclomotore nei pressi del bar ha preso di mira il titolare un 60enne di Catania e non curandosi della presenza di diversi clienti seduti ai tavolini del bar, ha estratto dalla tasca un coltello ed ha iniziato a brandirlo. «Io ti scanno, mi devi dare i soldi, mi devo comprare il crack, mettiti in ginocchio e chiedimi perdono, mi devi dare 500 euro, non hai nessun filmato, non puoi fare niente contro di me» minacce che hanno costretto il titolare a rifugiarsi all’interno del locale chiudendo la porta. La richiesta di soccorso al 112 ha consentito l’intervento di una gazzella del radiomobile che ha subito bloccato e disarmato l’estortore. IL 42enne è statao arrestato e rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA