Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, addio al prof. Ruggero Vigo: il docente è morto dopo essere stato travolto da un'auto pirata

L’incidente si era verificato martedì 12, lo stimato docente è spirato sabato 16 a seguito delle gravissime ferite riportate

Di Redazione

Sabato scorso 16 aprile, a seguito delle gravissime ferite riportate, è morto il professor Ruggero Vigo, 70 anni. Il docente - ordinario di Diritto commerciale all'Università di Catania - era stato travolto da un’auto pirata martedì 12 all’incrocio fra via Milo e via Eleonora D’Angiò.  

Pubblicità

Nato il 12 maggio 1952, dopo un brillantissimo percorso si era laureato in giurisprudenza col massimo dei voti e la lode nel settembre 1974, iniziando subito la carriera universitaria con un assegno di ricerca. 

Divenne quindi assistente ordinario nell’anno accademico 1978/’79, professore associato nell’anno accademico 1982/’83, professore straordinario nell’anno accademico 1989/’90 e professore ordinario nell’anno accademico  1992/’93. 

Il suo campo di studio era il Diritto commerciale che per tutta la sua vita lavorativa, fino al pensionamento di qualche mese fa, insegnò con competenza e passione nelle Università di Catanzaro prima e Catania poi, dove fu titolare della cattedra nella facoltà di Economia e Commercio, contribuendo in modo sostanziale alla formazione di gran parte dei dottori commercialisti oggi in attività. 

Innumerevoli le pubblicazioni, monografie, commentari, articoli su prestigiose riviste giuridiche, note a sentenza ed anche un fondamentale trattato sul “Fallimento delle società”. 

I suoi studenti lo hanno temuto per la severità, apprezzato per la disponibilità, e stimato per l’imparzialità. Persona assai schiva e riservata, ma anche capace di forti sentimenti di amicizia vera nei confronti del piccolo gruppo di colleghi con i quali negli anni ‘70 iniziò gli studi universitari. 

«Come dimenticare i pomeriggi trascorsi in grande concentrazione  nell’austera e storica biblioteca di casa Vigo - racconta l’amica e collega Bruna Abate - interrotti soltanto dal rito del the e biscottini amabilmente serviti dalla mamma, donna Agata Di Bella. Quella preziosa universalità di volumi e tomi, con gesto magnanimo, è stata di recente  donata dal prof. Vigo all’Accademia Zelantea di Acireale. Gentiluomo d’altri tempi, dotato di un raffinato humour inglese, è stato l’anima delle riunioni di noi “colleghi”, che per oltre 50 anni abbiamo continuato a vederci e a godere della reciproca compagnia». 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA