Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, all'Interporto il primo polo di vaccinazione aziendale

Intesa siglata tra Confindustria e Asp: potrà somministrare fino a 100 dosi al giorno

Di Redazione

Un hub vaccinale destinato ai lavoratori delle imprese catanesi. Sarà il polo logistico dell'Interporto di Catania ad ospitare il primo centro vaccinale multi aziendale promosso da Confindustria Catania nell'ambito dell'iniziativa "Fabbriche di Comunità" lanciata dal sistema confindustriale nazionale.

Pubblicità

Il centro servirà un ampio bacino di utenza rappresentato essenzialmente dalle imprese della zona industriale di Pantano d'Arci e dell'area portuale. Dotato di tre postazioni, potrà garantire la somministrazione di circa 100 vaccini al giorno.  L'intesa  sull'allestimento del punto vaccinale è stata siglata oggi a Catania presso la sede di Confindustria dal presidente Antonello Biriaco, dal commissario per l'emergenza Covid,  Pino Liberti, dal direttore generale dell'Asp di Catania, Maurizio Lanza,   dal commissario straordinario dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare della Sicilia Orientale, Alberto Chiovelli, dal presidente della Società degli Interporti Siciliani,  Rosario Torrisi Rigano e dal direttore generale della LCT Spa, Salvatore Cozza.

«Con grande spirito di coesione e senso di responsabilità - ha dichiarato Antonello Biriaco - molte delle nostre imprese, in occasione dell'iniziativa promossa nei mesi scorsi da Confindustria, si erano rese disponibili a concedere i loro spazi aziendali per le vaccinazioni. La scelta è ricaduta sull'Interporto in quanto situato in una posizione strategica per le nostre attività produttive.   Il protocollo di oggi consentirà di contribuire in modo concreto e in sicurezza alla campagna di vaccinazione. Dobbiamo lanciare un messaggio chiaro: nella lotta alla pandemia non è il momento di abbassare la guardia. Occorre un'opera di sensibilizzazione forte verso la collettività. Noi siamo al fianco delle imprese con l'obiettivo comune di salvaguardare la salute dei lavoratori».

«L'apertura di un hub vaccinale "dedicato" alle aziende - ha affermato Pino Liberti - permetterà di imprimere una ulteriore accelerazione alla campagna vaccinale. Il supporto di Confindustria Catania testimonia che il mondo economico sa rispondere alle necessità del momento. Sono certo che questo contribuirà in modo significativo ad incrementare il numero di immunizzati e velocizzare così il ritorno alla normalità. Auspico che anche altre associazioni di categoria seguano l'esempio di Confindustria. L'emergenza si supera con la collaborazione di tutti».

«Siamo onorati di essere stati parte attiva per la definizione di questo protocollo di intesa - ha aggiunto Alberto Chiovelli -.  La vaccinazione resta, ad oggi, il principale strumento per combattere la pandemia e per garantire un graduale ritorno alla normalità. E' di grande soddisfazione vedere finalizzata questa importante iniziativa che ha visto la concreta e fattiva collaborazione delle istituzioni e del mondo imprenditoriale».

«Con questa iniziativa contribuiamo fattivamente a diffondere la cultura dell'obbligo vaccinale - ha rilevato Rosario Torrisi -. Le aree messe a disposizione all'interno del nostro Interporto,  che vanta un superficie complessiva di 30 ettari, sono pronte ad accogliere tutte le strutture necessarie alla somministrazione dei vaccini.  Rafforzeremo la rete nazionale, accelerando in maniera decisiva la corsa verso l'immunità diffusa». 

A sottolineare la valenza fondamentale della collaborazione tra istituzioni e imprese nella gestione dell'emergenza Covid è stato Salvatore Cozza,  direttore generale della LCT Spa.   La società di autotrasporto che gestisce le aree e le strutture del polo logistico dell'Interporto, proprio durante la pandemia,  non fatto mancare il proprio sostegno concreto alla Protezione civile, assicurando a titolo gratuito lo stoccaggio e la distribuzione di materiale sanitario destinato ai presidi ospedalieri siciliani.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA