Notizie locali
Pubblicità

Catania

L'ex mercato ortofrutticolo di Catania da hub a Fiera dei Morti

L'ex Mof di via Forcile torna al Comune dopo essere stato nella disponibilità dell'Asp durante la pandemia

Di Maria Elena Quaiotti

Uno dei tanti segnali di progressivo “ritorno alla normalità” post pandemia sarà la riconsegna dall'Asp al Comune dell'ex mercato ortofrutticolo (ex Mof) in via Forcile. La data ufficiale è stata fissata per il 1° settembre. Ieri l'assessore alle Attività produttive, Viviana Lombardo, assieme a tecnici e dirigenti di Comune e Asp, ha effettuato un sopralluogo nel sito che per due anni ha ospitato l'hub vaccini e tamponi e che ormai abbiamo imparato a conoscere, per verificarne le reali condizioni. Ha fatto quasi impressione varcare quei cancelli dove per mesi abbiamo documentato le code in macchina e a piedi. Negli ampi piazzali a balzare all'occhio è la vegetazione cresciuta a dismisura, nello spiazzo di sinistra resiste una struttura della protezione civile «che verrà rimossa in questi giorni». 

Pubblicità

 

 

Assieme all'assessora Lombardo erano presenti il dirigente delle Attività produttive del Comune, Pietro Belfiore, con il collaboratore Antonino Rallo, e poi Roberto Barbagallo, dirigente ufficio Energy management, Michele Pecora, dell'ufficio tecnico, Enrico Guarnera, dell'ufficio patrimonio, e Francesco Borzì, responsabile hub vaccini Asp prima in via Forcile e ora in via Pasubio. Per la sorpresa di tutti non è stata trovata la devastazione temuta. Solo qualche quadro elettrico è risultato vuoto, per il resto è rimasto tutto intatto. «Sono soddisfatta - ha detto l'assessora alla fine della ricognizione - servirà solo qualche lavoro di pulizia all'interno, a carico dell'Asp, e la sistemazione esterna specie delle aree a verde, di cui si farà carico il Comune. Ma era mio dovere prendere atto della situazione prima di ridestinare l'unico mercato coperto presente in città alla sua funzione naturale, produttiva anche per le casse comunali, cioè quella di ospitare fiere ed esposizioni. Già entro la settimana prossima - è l'annuncio - verrà pubblicato il bando per la Fiera dei morti e potremo attivarci rispetto alle altre richieste che ci sono pervenute, per citarne una il Beer Fest, per dare il padiglione in concessione».

 

 

Già dal 19 aprile l'hub vaccinale era stato trasferito da via Forcile in via Pasubio 19, dove è rimasto ed è tuttora sempre attivo (ogni giorno dalle 9 alle 19), mentre all'ex Mof fino a fine giugno si sono continuati ad effettuare i tamponi di fine “quarantena”, poi definitivamente dirottati al centro tamponi allestito al Maas (mercati agroalimentari siciliani) in contrada Jungetto. Era da allora che l'imponente struttura, con contratto di comodato d'uso valido fino al 31 dicembre, era rimasta chiusa. Su tutte pesava l'incognita di un colpo di coda del Covid e di una nuova campagna vaccini a tappeto, che avrebbe potuto richiedere una riapertura in extremis della complessa “macchina” attivata in emergenza due anni fa. L'ipotesi ad oggi viene esclusa, ecco perché la riconsegna al Comune, giusto in tempo per poter far ripartire in un luogo idoneo le attività fieristiche. «Sono ancor più convinta che questo sito possa ospitare eventi importanti - ha precisato l'assessora - perché è ben posizionato rispetto alla viabilità della città e ha un ampio parcheggio, ma stiamo anche valutando una convenzione con Amts per navette ad hoc in coincidenza di eventi, in più offre spazi esterni e interni di rilievo. Ho apprezzato la collaborazione degli altri uffici e direzioni comunali, Patrimonio e Polizia locale, che in questa fase si sono resi disponibili per aiutare sul fronte della vigilanza, sempre necessaria. Per il futuro, compatibilmente con gli eventi pianificati, non escludiamo che il sito possa essere utilizzato anche per spostare qui alcuni uffici comunali, considerato che l'amministrazione paga mensilmente centinaia di migliaia di euro per fitti passivi». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA