Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

Catania

Sant’Agata rientrata in Cattedrale dopo quasi 24 ore, oggi a Catania è il giorno della solennità

Di Redazione |

CATANIA – Dopo quasi 24 ore di fede e devozione, si è concluso il lungo “giro esterno” della processione di Sant’Agata con il fercolo rientrato in Cattedrale poco prima delle sei del mattino scortato dalla solita mare bianca di devoti nonostante un po’ di pioggia e vento. Un 4 febbraio intenso e di grande partecipazione popolare, ricco dei tanti momenti significativi come la Salita dei Cappuccini. La salita è stata affrontata a passo veloce nel suo primo tratto poco prima delle 18, avvicinando il fercolo della patrona alla chiesa di Sant’Agata al Carcere, dove è entrata poco dopo le 19, e dove ha sostato a lungo prima di affrontare la seconda fase dell’interminabile giro esterno, il “viaggio” notturno nei quartieri popolari, via Plebiscito, i Cappuccini, il Fortino col ritorno dei tradizionali fuochi, via Garibaldi, ancora tante emozioni prima del rientro in Cattedrale, in questo primo abbraccio lungo un intero giorno tra Sant’Agata e la sua gente.

La giornata di ieri era cominciata con la suggestione e l’emozione di un rito unico, la Messa dell’Aurora in una Cattedrale super controllata, e contingentata per questa occasione specifica fino a 3 mila fedeli, 500 in più dello standard considerando anche l’occupazione del transetto. Tutto si è svolto secondo programma, anche se c’è da rilevare come ancora non venga osservato da parte di numerosi devoti il divieto di arrampicarsi su balaustre e colonne all’esterno della Cattedrale.

Oggi invece è il giorno della solennità di Sant’Agata e la città è pronta ad onorare la Patrona, anche se il maltempo potrebbe guastare qualche appuntamento vista l’instabilità del meteo prevista per oggi. Il programma prevede alle 8 la santa messa nella chiesa di Sant’Agata alla Badia, quindi alle 10 le autorità con i gonfaloni della città, della provincia e dell’università da Palazzo degli Elefanti si recheranno in Cattedrale. Là dove, alle 10,15, il cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, l’arcivescovo Salvatore Gristina, assieme agli arcivescovi e ai vescovi di Sicilia, ai canonici, al clero e al seminario muoveranno in corteo liturgico dal Palazzo Arcivescovile fino alla Basilica Cattedrale per il solenne pontificale. Nell’occasione il servizio liturgico sarà curato dagli alunni del seminario arcivescovile; la cappella musicale del Duomo, diretta dal maestro Giuseppe Maieli, organista il maestro Piero Figura eseguirà la “Missa Beata Virgo” di monsignor Nunzio Schilirò.

Alle 16 prevista la santa messa presieduta da monsignor Giuseppe Schillaci, vescovo di Lamezia Terme.

Quindi a seguire, dalle 17, processione delle sacre reliquie per via Etnea, con tappa per l’omaggio floreale del Capitolo dei canonici e dei soci del Circolo Cittadino S. Agata dinanzi alla Basilica Collegiata. La processione proseguirà per via Caronda, piazza Cavour (qui l’omaggio floreale dell’Associazione Sant’ Agata al Borgo), per le vie Etnea, Sangiuliano, Crociferi (dinanzi alla chiesa di San Benedetto omaggio floreale delle monache benedettine dell’adorazione perpetua, riflessioni del cappellano don Marco Fiore), piazza S. Francesco d’Assisi, via della Lettera, Garibaldi, piazza Duomo.

Al rientro in Cattedrale, benedizione e ringraziamento.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati