Notizie Locali


SEZIONI
Catania 24°

Catania

Zafferana apre l’Ottobrata ed è ancora un successo

Di Enza Barbagallo |

ZAFFERANA ETNEA – Sotto un sole cocente – sembrava quasi di essere nel mese di agosto – al suono delle marcette del Corpo bandistico diretto dal maestro Davide Di Vendra, con la benedizione di padre Gigi Licciardello e alla presenza di autorità civili, politiche e militari e di un pubblico entusiasta, ieri è stata inaugurata l’Ottobrata zafferanese che ha raggiunto l’importante traguardo dei 40 anni.

A sottolinearlo il sindaco Alfio Vincenzo Russo: «L’Ottobrata con questo traguardo conferma di essere ancora una vetrina importante per la Sicilia. Sono oltre 500 gli espositori di prodotti d’eccellenza: agroalimentare, artigianato, tipicità, 2.000 metri quadri al coperto per gustare le specialità enogastronomiche di tutta l’isola, 56 parcheggi, oltre 500 volontari di associazioni cittadine e dei paesi limitrofi che col loro aiuto contribuiscono al buon andamento della kermesse, che è la pietra miliare tra le iniziative di promozione turistica ed economica, modello di riferimento per lo sviluppo territoriale nell’ottica di un programma di destagionalizzazione turistica e offerte di qualità». Ma l’Ottobrata, ha continuato il primo cittadino, «è anche modello di sviluppo endogeno del territorio basato sul connubio tra pubblico e privato e esempio di gestione efficiente ed efficace della cosa pubblica mirante al bene comune».

Apprezzamenti anche dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, e dal deputato regionale Antony Barbagallo: «Quarant’anni di successi per una splendida vetrina che rappresenta la Sicilia che produce e che lavora e che utilizza le bellezze naturali, paesaggistiche, enogastronomiche, artistiche, storiche, culturali e le tradizioni per creare valore aggiunto. Una manifestazione d’eccellenza ai piedi del vulcano che punta sull’immagine e sul brand Etna, un modello da imitare».

L’on. Marco Falcone ha anche annunciato la visita del presidente Nello Musumeci in una delle prossime domeniche dell’Ottobrata il cui esordio è stato segnato dalla sagra dell’uva, al centro del piatto a tema realizzato dall’Istituto alberghiero Rocco Chinnici di Nicolosi (che ha avuto grande successo) e anche al centro della rievocazione storica «‘A vinnigna». Visitatissime le mostre al palazzo di città, le vetrine e le botteghe delle antiche arti e dei vecchi mestieri, le antiche arti in mostra, le estemporanee dei pittori del carretto e degli artisti della ceramica. Vigile e attento il comitato organizzatore dell’Ottobrata tutto under 30 col suo presidente Salvatore Coco , confermato per il terzo anno consecutivo.

Successo per l’iniziativa firmata “Trenitalia e Comune di Zafferana” all’insegna dello slogan “Raggiungi l’Ottobrata con i treni regionali-Niente traffico e niente stress”. Dalla stazione di Catania e e Messina sono partiti turisti e visitatori che hanno raggiunto la stazione di Giarre-Riposto dove c’era ad attenderli il bus navetta gratuito del Comune di Zafferana che li ha condotti all’Ottobrata e lo stesso ha fatto per il viaggio di ritorno. «La direzione regionale Sicilia di Trenitalia – ha spiegato Roberto Lannino, responsabile marketing – ha proposto questa mobilità integrata e alternativa per evitare traffico e stress e perché ha un sogno da realizzare : convincere gli utenti che il treno è anche un’opportunità per il tempo libero».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: