Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Green pass, che cosa è e come scaricarlo

La certificazione verde consentirà spostamenti ed accessi agli eventi: ecco una guida per ottenerlo

Di Redazione

Come si scarica il green pass. Ecco un vademecum su come ottenerlo.

Pubblicità

Si può scaricare attraverso l’identità digitale: dopo essersi autenticati con le proprie credenziali SPID o CIE, è possibile acquisire la Certificazione verde COVID–19 tramite Spid e Cie

Con Tessera Sanitaria o documento di identità

Si può ottenere con la tessera Sanitaria dal sito https://www.dgc.gov.it. e inserendo: le ultime 8 cifre del numero identificativo della tua tessera sanitaria; la data di scadenza della stessa; uno dei codici univoci ricevuti con il tampone molecolare (CUN), con il tampone antigenico rapido (NRFE), con il certificato di guarigione (NUCG) o con il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti che abbiamo comunicato in sede di prestazione sanitaria quando siamo andati per la somministrazione del vaccino.

Se non si possiede la Tessera Sanitaria, in quanto non iscritti al SSN, bisogna inserire: il tipo e il numero di documento che hai fornito in sede di esecuzione del tampone o di emissione del certificato di guarigione; la data di scadenza della stessa; uno dei codici univoci ricevuti con: il tampone molecolare (CUN) o con il tampone antigenico rapido (NRFE) o con il certificato di guarigione (NUCG). In alternativa a questi codici, puoi inserire il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati in sede di prestazione sanitaria (nella fattispecie la somministrazione del vaccino).

Tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico

Si potrà acquisire la certificazione verde COVID-19 anche accedendo al tuo Fascicolo Sanitario Elettronico, con le modalità previste dalla Regione di assistenza. La Certificazione verde COVID-19 sarà messa a disposizione in formato scaricabile e stampabile (PDF)

Tramite App

Immuni

Si può acquisire la Certificazione verde COVID-19 utilizzando l’App Immuni attraverso l’apposita sezione “EU digital COVID certificate” visibile nella schermata iniziale della APP.

Per ottenere la Certificazione verde COVID-19 bisogna inserire: le ultime 8 cifre del numero identificativo della tessera sanitaria, la data di scadenza della stessa, uno dei codici univoci ricevuti con: il tampone molecolare (CUN), o il tampone antigenico rapido (NRFE) o il certificato di guarigione (NUCG) o in alternativa il codice autorizzativo (AUTHCODE) ricevuto via e-mail o SMS ai recapiti comunicati quando è stata somministrata la dose del vaccino.

La Certificazione verde COVID–19 viene mostrata a video e il QR code salvato nel dispositivo mobile in modo che possa essere visualizzato e mostrato anche in modalità offline.

IO

Si può acquisire la Certificazione verde COVID-19 utilizzando l’App IO, ricevendo direttamente un messaggio ogni volta che la Piattaforma nazionale rilascerà un certificato intestato al richiedente.

Non appena si apre il messaggio, l’App mostrerà il QR Code e i dati del certificato, che si potrà esibire direttamente da IO.

Si può salvare il certificato con il suo QR Code nella memoria locale del dispositivo mobile, così da poterlo mostrare facilmente anche in assenza di connessione a Internet. Non bisogna richiedere la Certificazione né inserire codici o altri dati: è sufficiente aver fatto almeno una volta l’accesso in App con SPID o CIE.

Con l’aiuto di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacie

Il medico e il farmacista, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la Certificazione verde COVID-19. Serviranno il codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria che bisogna mostrare. La Certificazione verde COVID-19 sarà consegnata in formato cartaceo o digitale.

A chi rivolgersi

Per assistenza tecnica (per esempio sull’uso della piattaforma o delle APP) c’è il call center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) oppure scrivendo una mail a cittadini@dgc.gov.it.

Per recuperare il codice AUTHCODE (se si è smarrito o mai ricevuto anche se si è fatto il vaccino o il tampone o si è guariti dal COVID-19) o per avere informazioni su aspetti sanitari si può chiamare il numero di pubblica utilità 1500 (attivo tutti i giorni 24 ore su 24).

Che cosa è.

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione". Dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere ai seguenti servizi e attività: servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo, al chiuso; spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi; musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre; piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso; sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi, e le relative attività di ristorazione; attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; concorsi pubblici.

La Certificazione dovrà attestare di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

La Certificazione verde COVID-19 si applica a tutte le attività e i servizi autorizzati in base al livello di rischio della zona. E’ richiesta in “zona bianca” ma anche nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa”, dove i servizi e le attività siano consentiti. Regioni e Province autonome possono prevedere altri utilizzi della Certificazione verde COVID-19.

La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per queste persone verrà creata una Certificazione digitale dedicata. Finché questa non sarà disponibile, possono essere utilizzate quelle rilasciate in formato cartaceo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: