Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Canapa lights ceduta illegalmente, 260 kg di "infiorescenze" sequestrate a Calatabiano

Il controllo su una azienda catanese regolarmente autorizzata che però era solita cedere la sostanza anche ai privati

Di Redazione

Il negozio aveva l’autorizzazione a vendere la canapa lights, per scopi alimentari e tarapeutici, ma la Guardia di Finanza ha scoperto che la canapa veniva ceduta anche a privati cittadini, al di fuori delle finalità autorizzate e pertanto in violazione della normativa sulle sostanze stupefacenti.

Pubblicità

 

 

E così a Calatabiano i finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno individuato e sequestrato oltre 260 chili di infiorescenze di “canapa indica sativa” e resina estratta dalla medesima sostanza. Il responsabile di un’azienda catanese, esercente l’attività di coltivazione di “canapa light” è stato denunciato alla Procura di Catania.

Le indagini sono state condotte dai militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Riposto, con il supporto della 2ª Sezione Siac del Nucleo Speciale Beni e Servizi. L’area è stata individuata nelle vicinanze del fiume Alcantara dove un’azienda era dedita alla coltivazione di canapa indica sativa che, mediante apposito sito internet, vendeva diverse tipologie di inflorescenze e resine provenienti dalla coltivazione di “canapa light”.

 

 

Il terreno di Calatabiano era esteso circa 7 mila mq e c’era anche un immobile utilizzato come laboratorio e deposito delle piante raccolte. Sono stati trovati oltre 260 kg. di infiorescenze di “canapa indica sativa” e resina. La coltivazione spiega la GdF era legale perché destinata a scopi industriali o agroalimentari ma è stata evidenziata la ripetuta cessione di quantitativi di infiorescenze di canapa (nell’ordine di 100/200 grammi per volta) a privati cittadini, al di fuori delle finalità autorizzate. Il titolare dell’azienda è stato così denunciato e le infiorescenze sequestrate.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA