Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Open Arms, Salvini all'Ucciardone per un'altra udienza del processo

L'ex ministro accusato di sequestro di persona per avere impedito lo sbarco di 147 profughi. A Mazara e Lampedusa sono arrivati invece 167 persone 

Di Redazione

L’ex ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, è arrivato al carcere Ucciardone di Palermo, dove è atteso nell’aula bunker dal processo dove è imputato per sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio per il caso della nave dell’ong spagnola Open Arms che nell’agosto 2019, dopo aver salvato 147 migranti, rimase in mare per 19 giorni a causa di un divieto di sbarco al porto di Lampedusa. Il leader della Lega è accompagnato dalla sua legale, l’avvocato Giulia Bongiorno.

Pubblicità

Intanto un gommone in avaria con 25 migranti a bordo è stato soccorso dai militari della capitaneria di porto. Un motopesca in navigazione al largo di Mazara del Vallo aveva segnalato l’imbarcazione in difficoltà, dove erano stipati uomini e donne. È stata inviata una motovedetta della guardia costiera, che ha raggiunto il gommone. Immediatamente i migranti sono stati fatti salire sulla motovedetta, che poi si è diretta al porto di Trapani, dove sono iniziate le operazioni di sbarco, terminate a tarda notte. I migranti sono stati affidati agli agenti della polizia di Stato. 

Nelle ultime 72 ore a Lampedusa ci sono stati invece 11 diversi approdi sono 646 i migranti. Le ultime due carrette del mare sono state intercettate ieri sera. Sulla prima rintracciata a circa 8 miglia dalle coste dell’isola dai militari delle Fiamme gialle viaggiavano 22 tunisini, tra cui 3 donne e altrettanti minori. Poco dopo mezzanotte, invece, al molo Favaloro sono sbarcati in 120, intercettati dalla motovedetta della Guardia di finanza a circa 5 miglia. Dopo i primi controlli sanitari, tutti sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola, tornato rapidamente a riempirsi. Nella struttura, infatti, si trovano quasi 700 ospiti. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: