Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Panico a Giarre per un incendio che ha danneggiato due edifici, le fiamme sono dolose

Dopo due ore i Vigili del fuoco hanno domato il rogo alimentato da sterpaglie e pneumatici abbandonati 

Di   Mario Previtera

Una gigantesca nuvola nera visibile per chilometri. E’ stato domato dopo circa due ore l’incendio di vaste dimensioni, di probabile matrice dolosa, sviluppatosi attorno alle 15, alle spalle di via Michele Federico Sciacca, nella zona residenziale di Giarre.

Pubblicità

Un’area ad alta densità abitativa con decine di residence e cooperative circondate da terreni incolti sommersi dalla vegetazione e da vere e proprie bombe ecologiche. A fuoco, infatti, oltre a rifiuti e sterpaglie di un vasto terreno incolto, decine di pneumatici. Il fumo ha reso l’aria irrespirabile. Le lingue di fuoco hanno raggiunto una altezza di quasi 10 metri.

 

 

Preoccupazione per i residenti della vicina via Sada che, per lunghi minuti, hanno temuto che il propagarsi delle fiamme potesse raggiungere le abitazioni nelle cui aree perimetrali si trovano anche alcune mini centrali di gas metano.

Particolare impressione ha destato ha destato la lingua di fuoco che ha attaccato  un residence e un altro edificio, per fortuna disabitati. Le fiamme hanno pesantemente danneggiato il prospetto di una palazzina. Sul posto sono intervenuti numerosi mezzi dei Vvff e del Corpo forestale. Dal comando provinciale di Catania sono poi giunti, in supporto, un carro aria e schiuma per la bonifica dell’area sottostante il residence. Tutta la zona è stata circondata dai mezzi dei vigili del fuoco, mentre la Forestale è intervenuta all’interno di un vicino agrumeto, anch’esso interessato dalle fiamme e che rischiavano di raggiungere una casa.

«Ancora una volta l’incendio di Giarre – afferma Carmelo Barbagallo, coordinatore regionale Usb Vigili del fuoco Sicilia- ha dimostrato come sul territorio di pertinenza del distaccamento di Riposto vi sia necessità di riclassificare il personale. Quando capitano fatti come quelli di Giarre si richiedono i mezzi dal comando provinciale, sguarnendo la sede principale».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: