Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Trasporto di rifiuti, raffica di denunce e sequestri a Catania e provincia

Il Comando Provinciale di Catania ha effettuato ispezioni tra Catania, Paternò e Randazzo

Di Redazione

Controlli su strada del trasporto dei rifiuti da parte del Comando Provinciale di Catania in città e in provincia con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico e del Centro Anticrimine Natura dei Carabinieri Forestali.

Pubblicità

CATANIA
Denunciati dai militari della Compagnia di Catania Fontanarossa due uomini di Carlentini di 23 e 69 anni perché sorpresi a bordo di un autocarro sul quale, pur non risultando iscritti all'albo nazionale dei gestori ambientali e privi del formulario d'identificazione rifiuti, trasportavano due scocche di autovetture destinate alla rottamazione, sequestrate unitamente come anche il veicolo utilizzato. Nel corso delle attività è stato altresì sanzionato il titolare ed il 52enne dipendente di una ditta di movimento terra, il quale quest’ultimo è stato sorpreso a scaricare circa 100 metri cubi di materiale sabbioso proveniente da attività di sbancamento effettuata in altra località.

PATERNO’
Denunciato un 26enne polacco ritenuto responsabile di combustione illecita all’interno di un’area privata di rifiuti anche speciali, costituiti da sacchi in nylon, alluminio, batterie, scarti meccanici e materiali ferrosi. Denunciato un 48enne di Belpasso perché ritenuto responsabile di attività di raccolta di rifiuti non autorizzata, nonché sorpreso a incendiare due autoveicoli oggetto di furto.  Denunciato un 51enne di Paternò sorpreso a trasportare, in quella Via Stanislao Cannizzaro, 500 kg circa di rifiuti non pericolosi costituiti da materiale di risulta edile a bordo del proprio veicolo furgonato. Denunciata una 73enne di Ragalna per aver adibito parte del suo terreno a discarica abusiva di rifiuti anche pericolosi, ove, chiusi in gabbia, sono stati rinvenuti quattro cani sprovvisti di microchip che, successivamente, sono stati affidati all’unità veterinaria dell’A.S.P. di Catania. Denunciato un 37enne di Mascalucia, titolare di una rivendita di autoveicoli, per aver abbandonato diverse parti di autovetture lungo la via Bosco di Ragalna. I militari hanno proceduto al sequestro dei rifiuti e dei veicoli utilizzati per il loro trasporto.

RANDAZZO
Denunciati tre catanesi di 25, 28 e 44 anni perché sorpresi trasportare tubi metallici e materiali per ponteggi ed un motore di autovettura, tra l’altro non bonificato per prevenirne la dispersione nel terreno dei liquidi oleosi. I materiali non erano correttamente registrati sull'apposito formulario che, unitamente al mezzo, sono stati sequestrati dai militari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: