Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Uccisa a Catania, figlio della vittima fermato per l'omicidio: «Ti amo papà»

Il giovane, 15 anni, accusato di aver assassinato a coltellate la madre Valentina Giunta, era molto legato al padre, detenuto, da cui forse la vittima voleva allontanarlo

Di Redazione

 Il suo profilo social racconta l'ammirazione incondizionata per il padre detenuto per furti d’auto e sospettato di un tentato omicidio. «Papà sei il mio amore, ti amo», scriveva su Facebook il quindicenne, fermato ieri dalla squadra mobile di Catania su disposizione della Procura per i minorenni con l’accusa di avere ucciso la madre Valentina Giunta, 32 anni. E proprio l’amore per il padre, che poteva incontrare solo durante i colloqui sarebbe stato alla base del delitto.

Pubblicità

 

 

La madre, infatti, voleva tagliare i ponti con l’ex marito e trasferirsi lontano. Il ragazzo, che porta il nome del nonno, in passato arrestato nell’ambito di un’inchiesta su un’organizzazione specializzata in furti d’auto, aveva mantenuto rapporti strettissimi anche con i nonni paterni e viveva male la presa di distanze della madre. In un video su tik tok il ragazzo ha fatto un collage delle foto del padre e in più post ha scritto «ti amo leone, sei la mia vita a presto fuori». 

Foto dell'abitazione di Orietta Scardino
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: