Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Asia, pesa delusione su tassi Cina, Tokyo -0,29%

Aperte anche Seul e Shanghai, Europa e Usa chiuse per festività

Di Redazione

MILANO, 15 APR - Seduta a ranghi ridotti per le Borse di Asia e Pacifico nel venerdì che precede la festività di Pasqua. I pochi mercati aperti sono rimasti delusi dalla decisione della Cina di non tagliare i tassi. Una misura attesa dagli investitori per il rallentamento dell'economia del Celeste Impero a causa della recrudescenza del Covid. Hanno segnato il passo Tokyo (-0,29%) e Seul (-0,76%), mentre Shanghai, ancora aperta, cede lo 0,2%. Ferme per festività le altre piazze finanziarie comprese quelle europee ed americane. In lieve rialzo l'oro (+0,06% a 1.975,41 dollari l'oncia) nella sessione asiatica, sprint del ferro (+2,36% a 911 dollari la tonnellata), più cauto l'acciaio (+0,9% a 5.028 dollari la tonnellata). In rialzo il dollaro a quota 126,6 yen, 0,92 euro e 82,175 rubli. Stabile invece nei confronti della sterlina, per acquistare la quale occorrono 1,3 biglietti verdi. Fermi gli scambi sul greggio, sul gas e sui titoli di stato. Sulla Piazza di Tokyo hanno sofferto in particolare i produttori di semiconduttori Tokyo Electron (-4,99%), Advantest (-4,04%), Screen Holdings (-4,74%) e Sumco (-2,18%). Contrastati gli automobilistici Toyota (+1,34%), favorita dal calo dello yen, e Subaru (-2,38%), che ha dovuto sospendere le consegne di 3 modelli venduti in Giappone per problemi al motore. Deboli i produttori di apparecchi elettronici Sony (-2,52%) e Casio (-2,38%) a differenza di Nikon (+0,42%). Positivi i bancari Nomura (+0,62%) e Sumitomo (+0,87%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: