Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa Europa in calo, gas in rialzo e petrolio sotto 100 dollari

Euro-dollaro sulla parità, indice Zew peggio delle attese

Di Redazione

MILANO, 12 LUG - Le Borse eurpee continuano a perdere terreno a metà seduta con i timori di recessione e il gas in rialzocon il mercato che fa i conti con il taglio delle forniture norvegesi a causa di un guasto a cui si somma la chiusura per manutenzione del gasdotto Nord Stream . In tale contesto euro e dollaro viaggiano sulla parità e per un'istante la moneta unica rompe la soglia e scende a 0,99 per poi risalire e posizionarsi a quota 1,0018 sul biglietto verde. E' poi di nuovo sotto i 100 dollari il petrolio con il wti che scende a 98,95 dollari al barile (-4,9%). Il brent è a 102 dollari al barile (-4,4%). Anche i future su Wall Street sono in negativo mentre il mercato guarda sempre di più al dato dell'inflazione di domani dagli Stati Uniti. Nel frattempo l'indice Zew sulla fiducia degli investitori in Germania ha perso a luglio 25,8 punti, crollando a -53,8 peggio delle attese che erano di -38,3. Milano con il Ftse Mib perde l'1,13% a 21.324 punti. Sull'indice pesanti i bancari con Banco Bpm (-5,5%), Bper (-5,5%) impegnata nell'opa su Carige e Mps (-4,2%). Lo spread risale a quota 200 punti con il rendimento del decennale italiano al 3,11%. Sotto pressione poi Saipem che tra stop & go cede attorno al 36% a chiusura dell'aumento e mentre è in corso l'inoptato. Tra gli altri listini Francoforte perde l'1%, Parigi lo 0,46% e Londra lo 0,6%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA