Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa sale con futures e Pil Germania, Milano +1,15%

Spread scende a 181 punti, effetto conti su Eni, Volvo e Bbva

Di Redazione

MILANO, 29 APR - Borse europee positive nell'ultimo giorno della settimana che precede il Primo maggio. Dopo il balzo dei listini cinesi in vista di nuovi stimoli all'economia da parte di Pechino e con i futures Usa in rialzo proseguono gli acquisti in Europa da Milano (+1,15%) a Parigi e Francoforte (+1,1%) mentre Londra e Madrid (+0,3%) appaiono più caute. In crescita il Pil trimestrale della Germania (+0,2%) a fronte di un rialzo previsto dello 0,1%, mentre su base annua il dato è salito del 4% contro il 3,8% previsto. Stagnante invece la situazione in Francia, con il Pil invariato. Gli acquisti si concentrano sui produttori di semiconduttori Asml (+2,15%), Infineon (+2,38%) ed Stm (+2,9%) sull'onda lunga dei conti, che ha presentato oggi Be Semiconductor (-4,26%) e sono risultati peggiori delle stime. Effetto conti trimestrali su Eni (+1,23%), con TotalEnergies (+0,87%) che li ha diffusi nella vigilia. Più caute Bp (+0,66%) e Shell (+0,08%). In campo automobilistico svettano Volvo (+3,85%) dopo la trimestrale e Stellantis (+2,19%), che produrrà un'auto elettrica in Serbia dal 2024. Bene tra i bancari Bbva (+4,09%) dopo la trimestrale migliore delle stime. In calo NatWest (-1,44%) per l'opposto motivo, mentre in Piazza Affari sale Unicredit (+1,8%), seguita da Bper (+1,48%) e Intesa (+1,08%), con lo spred tra Btp e Bund tedeschi in calo a 181 punti e il rendimento annuo al 2,7% .

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: