Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano riduce rialzo (+0,7%), bene Stellantis e Tenaris

Spread sale a 184 punti, deboli Amplifon, Banco Bpm e Terna

Di Redazione

MILANO, 29 APR - Piazza Affari riduce il rialzo dopo 3 ore di scambi, con il Pil trimestrale italiano sceso dello 0,2%, come previsto dalle stime degli analisti. In rialzo a 184 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli decennali in crescita di 7 punti al 2,771%. Accelera Tenaris (+2,45%), con il greggio (Wti +1,33% a 106,75 dollari all barile) e l'acciaio (+0,66% a 4.863 dollari la tonnellata) in ripresa. Prosegue il rialzo Stellantis (+1,75%), il cui amministratore delegato Carlos Tavares ha presentato a Como il nuovo Suv Tonale dell'Alfa Romeo. Rallenta invece Unicredit (+1,13%), che dimezza il progresso iniziale così come Eni (+0,76%) nel giorno della trimestrale. Bene Mediobanca (+1,2%) dopo il verdetto dell'assemblea di Generali (+0,36%), che ha confermato alla guida l'amministratore delegato Philippe Donnet. Acquisti su Cnh (+2,16%), più caute Iveco (+1,03%) e Ferrari (+0,65%). Si allarga invece la lista dei segni meno, da Amplifon (-0,74%) a Banco Bpm (-0,72%), Terna (-0,61%), Snam (-0,49%) e A2a (-0,43%). Deboli Pirelli (-0,53%) e Italgas (-0,32%), quasi invariata Atlantia (-0,09%), immobile Saipem. Prosegue tra i titoli a minor capitalizzazione la corsa di Landi Renzo (+4,2%), dopo la formalizzazione dell'ingresso di Itaca Equity Holding (Tamburi) e il lancio di un aumento di capitale da 60 milioni da approvare oggi in assemblea.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: