Notizie locali
Pubblicità

Economia

Industria: Istat, fatturato in crescita del 22,6% nel 2021

Istat, a dicembre calo del 2,1% da novembre e +14,3% su anno

Di Redazione

ROMA, 24 FEB - "Nel complesso del 2021 il fatturato dell'industria registra una dinamica in marcato recupero rispetto all'anno precedente, influenzato pesantemente dall'emergenza sanitaria, con una crescita annua del 22,6%". Lo comunica l'Istat. Nel dettaglio del mese di dicembre 2021 c'è invece un calo del 2,1% rispetto a novembre 2021, il primo dopo sei rialzi consecutivi, e una crescita del 14,3% su base annua (nei dati corretti per il calendario), trainata dal balzo dell'energia (+58,1%). Nel quarto trimestre l'indice complessivo è cresciuto del 3,9% dal trimestre precedente. Il risultato del fatturato trimestrale vede +4,3% sul mercato interno e +3,4% su quello estero. Tornando ai dati di dicembre, il calo congiunturale è determinato, spiega l'Istat, "da una contrazione più ampia del mercato interno (-3,1%) rispetto a quello estero (-0,2%)". Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, la diminuzione rispetto a novembre tocca tutti i principali settori: i beni strumentali (-3,5%), l'energia (-2,7%), i beni di consumo (-2,2%) e i beni intermedi (-1,0%). Il confronto di dicembre 2021 con lo stesso mese del 2020 vede "marcati incrementi tendenziali per l'energia (+58,1%) e i beni intermedi (+27,9%), più contenuti per i beni di consumo (+11,4%); per i beni strumentali si rileva, invece, una flessione dello 0,2%". Nel comparto manifatturiero, gli aumenti tendenziali riguardano tutti i settori di attività economica, ad eccezione dei mezzi di trasporto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: