Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

Enna

Enna, alla Kore la prima lezione della facoltà di Medicina

Di Redazione |

Enna. Con la prima lezione, online, di medicina alla Kore, non si è avviata soltanto la quinta facoltà dell’università di Enna ma si è  segnato anche l’avvio di una nuova fase per la sanità nella Sicilia centrale. Un piccolo grande miracolo siciliano, che affonda le radici nella compattezza dei 4 rettori degli atenei della Regione, presenti” a distanza” alla cerimonia inaugurale, che hanno creduto, con il governo regionale Musumeci, nella nascita della quarta facoltà di medicina.

Un inizio che arriva in un momento emblematico, caratterizzato dall’emergenza sanitaria per la seconda ondata della pandemia da Covid-19. Da Enna, non arriverà soltanto un importante supporto quantitativo e qualitativo, nel medio termine, alla formazione di giovani medici, ma anche un contributo alla ricerca scientifica ed un potenziamento delle strutture sanitarie, con la nascita del quarto Policlinico, che coinvolgerà, in rete, alcuni ospedali delle provincie di Enna, Caltanissetta ed Agrigento. Nonostante la complessità della didattica costretta dal recente Dpcm alla modalità mista, l’ateneo ennese ha saputo conferire ugualmente il tono ufficiale al primo giorno di medicina. 

Nell’auditorium di ateneo, da  420 posti, c’erano, ben distanziati i 99 aspiranti medici, ed in collegamento i vertici di ateneo, il ministro dell’università Gaetano Manfredi, il presidente dell’Anvur Felice Uricchio, l’assessore alla Salute Ruggero Razza. L’importanza della “squadra” che ha portato a medicina, nel quindicesimo anno di attività della Kore, è stata evidenziata dal presidente dell’ateneo Fausto Severino.

Una squadra fatta da più anime e competenze che, come ha ricordato il rettore Giovanni Puglisi, ha avuto una forte spinta dal presidente emerito Cataldo Salerno. L’insostituibilità dell’esperienza universitaria in presenza è stata sottolineata da Puglisi: “Mi dispiace accogliere gli studenti un questo modo.L’università non è questa, meno che mai medicina. Dobbiamo presto rivederci ed è in questo senso che si stanno organizzando sia i laboratori che le attività didattiche.”

A dare solennità all’apertura, anche il Ministro dell’Università Gaetano Manfredi: “la partenza di una nuova facoltà di medicina segna un momento fondamentale nella vita di un ateneo e di un territorio, sia per la funzione molto importante di formazione e ricerca che per l’alto impatto sulla qualità dei servizi di assistenza.” Per la facoltà della Kore di Enna, che ha avuto la piena fiducia dal ministero, ha detto ancora Manfredi “si va adesso alla prova dei fatti. Confidiamo sarà una realtà all’avanguardia, capace di integrarsi nel sistema universitario di aria medica siciliano, sia rafforzandone la  funzione di rete che dando strumenti agli studenti e poi risposte alle richieste di salute dei cittadini.” Soddisfatto anche l’assessore alla Salute Ruggero Razza, che ha seguito con impegno, con il governo e al presidente della regione, l’intero percorso istitutivo ” Oggi Enna segna un passo importante assieme alla Sicilia centrale. Un valore straordinario per un’area, in cui introduciamo un sistema rilevante, con la possibilità di avere un quarto policlinico che potrà essere centro di ricerca, specializzazione e cure.”

Per il presidente dell’Anvur Felice Uricchio “Dare  semaforo verde ad un corso di laurea in medicina significa avere un corso in linea con gli standard internazionali, e garantire la qualità che qui è di maggiore valore.” Studenti al centro per il presidente del comitato ordinatore Emanuele Jannini: “Chiedo agli studenti di questa facoltà di esserne il lievito.” A chiusura degli interventi una lectio magistralis di Angela Di Baldassarre, componente del comitato ordinatore della nuova facoltà ennese, ordinaria di anatomia nell’università di Chieti-Pescara. COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: