Notizie locali
Pubblicità

Europa

Capi militari riuniti a Bruxelles, discussione su esercito Ue entra nel vivo

Di Redazione

BRUXELLES - . Si tratta di un dibattito centrale, in vista del Consiglio dei ministri degli Esteri e della Difesa (formato congiunto) del 16 novembre, e di una probabile prima discussione dei leader al vertice di dicembre. Alla base dell'incontro c'è l', vale a dire l'orientamento della difesa comune per i prossimi anni.Il documento, preparato dall'Alto rappresentante Josep Borrell, e condiviso la settimana scorsa con le cancellerie, è articolato su quattro tematiche: "Act and Prepare", "Anticipate and Protect", "Invest and Innovate", oltre a "Cooperation and Support" e getta , con . Temi chiave anche la , la capacità industriale, e la resilienza a minacce cyber e ibride. Ma lo snodo principale è rappresentato dal . Sarà cioè importante capire se si andrà verso l'unanimità (che richiederebbe tempi più lunghi) o verrà privilegiata una coalizione ad hoc, una cooperazione rafforzata (più veloce) per partire con chi è interessato. L'ultima parola su questo spetterà comunque ai capi di stato e di governo. Nella partita : da un lato c'è il tema del posizionamento strategico, con un'autorevolezza rinnovata verso il fianco Sud (Libia e Sahel), dall'altro, ricadute interessanti per le capacità industriali, non soltanto per aziende leader come Leonardo e Fincantieri, ma anche per un numero consistente di piccole e medie imprese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: