Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Il messinese Tony Cairoli dal 2022 non correrà più

Il nove volte campione del Mondo, a 36 anni ha preso questa decisione: <Meglio fermarsi ancora al top>.Intanto domenica nel Gp d'Italia in Sardegna continuerà la caccia al 10° titolo iridato in carriera

Di Lorenzo Magrì
Pubblicità

Una carriera cominciata giovanissimo in Sicilia con il M. C. Trinacria prima del passaggio nel 2004 al Team De Carli e la definitiva esplosione a livello internazionale e adesso nel 2022 l’addio al Mondiale di motocross. Tony Cairoli, messinese, 36 anni il 23 prossimo, dopo aver vinto nove titoli iridati, aver disputato 271 Gp, vincendone 93, salendo 177 sul podio e conquistando ben 348 podi di manche, ha deciso di chiudere la sua carriera alla fine del 2021.

«Non è stata una decisione facile - ci dice Tony che ha scelto la splendida location dell'Hotel de la Ville, nel cuore di Roma per dare questo annuncio - e ho sempre detto che i numeri e le statistiche non significavano molto per me. Penso che sia stato un successo per me e la mia famiglia vincere un campionato del mondo e per questo aver avuto una carriera come questa è molto speciale. sono ancora al top e sento che è il momento giusto per smettere».

E dire che domenica nel Gp d’Italia a Riolo Sardo in Sardegna, sarà in gara per provare a migliorare il 3° posto nella classifica del mondiale MXGp e provare a puntare al titolo della “stella”. «Tutto intorno a me - continua Tony - fa sembrare la decisione giusta, e stiamo ancora cercando di vincere il titolo quest'anno, quindi la motivazione è alta per questa sfida. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato e sostenuto da quando sono arrivato al campionato del mondo, e lungo tutto il percorso. Ci sono stati molti volti e nomi e, naturalmente, tutta la passione e l'amore dei fan. Mi sono sentito parte della famiglia Ktm dal primo giorno e continueremo il nostro lavoro e il nostro rapporto insieme, ma ora in un modo diverso. C'è molto altro da fare nella vita dopo il 2021, ma per ora il nostro obiettivo è molto chiaro».

Domenica in Sardegna Tony (326 punti), proverà a rosicchiare qualche punto al leader sloveno Tim Gajser (355) e al francese Febvre (327) e provare a chiudere in bellezza con la “stella” riuscita solo al suo idolo, il belga Steven Everts.

LA SCHEDA. Titoli mondiali : 9 (2 nella classe MXGp, 5 nella classe MX1 e 2 nella classe MX2). Primo titolo iridato: nel 2005 nella classe MX2. Gp vinti: in carriera ha vinto 93 Gp (30 nella classe MXGP; 39 nella classe MX1 e 24 nella classe MX2). Primo Gp vinto: nel 2004 (Gd di Vallonia). Ultimo Gp vinto: il 27 giugno 2021 in Gran Bretagna.

Approfondimenti sul giornale in edicola

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: