Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Scicli in festa per le nozze di Miriam Leone: ecco le foto del grande evento

Grande mobilitazione nella città del Ragusano dove ieri pomeriggio l'attrice siciliana, originaria di Acireale, ha sposato l'imprenditore e musicista Paolo Carullo

Di Carmelo Riccotti La Rocca
Pubblicità

Miriam Leone e Paolo Carullo finalmente sposi. La nota attrice e l'imprenditore, entrambi di origini catanesi, hanno detto sì ieri pomeriggio all'interno del Santuario di Santa Maria La Nova. Le transenne hanno tenuto lontano i tantissimi curiosi accorsi per non perdersi l'evento, ma alcuni sono riusciti a vedere gli sposi prendendo d'assalto i balconi delle abitazioni che, per l'occasione, erano vestiti a festa con dei drappi di lino bianco. Colore richiamato anche all'interno della chiesa. Altri residenti si sono invece sistemati nelle vie al lato del Sagrato speranzosi di poter vedere qualche personaggio della tv.

Miriam Leone è uscita dall'hotel Hedone, nel centro storico di Scicli, intorno alle 16:30 ea bordo di un'Ape turistica ha raggiunto la Maserati che l'avrebbe portata in chiesa a bordo. Ad attenderla, a Santa Maria La Nova, gli invitati e soprattutto colui che da lì a poco diventato suo marito. Una volta scesa dall'auto l'attrice ha voluto dapprima rivolgere un saluto alle persone sistemate sui balconi, poi, accompagnata dal fratello, si è recata all'altare per l'inizio della funzione religiosa durata tre quarti d'ora. I canti sono stati affidati al giovane cantante sciclitano Amedeo Falla, affiancato da un organista e da un quartetto d'archi. Le nozze sono state celebrate da don Antonio Sparacino. Una volta usciti dalla chiesa gli sposi sono stati pubblicati da tanti applausi con il tradizionale lancio del riso. Ancora una volta la Leone e il marito hanno voluto interagire con i residenti che intanto gli lanciavano messaggi di auguri. I due sposi e gli invitati, dopo, si sono trasferiti al Castello di Donnafugata per il ricevimento. Tra gli invitati, oltre ad alcuni volti noti, anche una rappresentanza dell'amministrazione comunale. 

Quello di ieri, per Scicli, è stato certamente un evento importante la cui gestione ha richiesto un impiego notevole di risorse. Forze dell'ordine, vigili urbani e security hanno sorvegliato l'area interessata già dalle prime ore del pomeriggio permettendo l'ingresso solo ai residenti. Per l'occasione, già dalla sera precedente, è stata stravolta la viabilità con divieti di sosta e di transito che hanno interessato praticamente le vie del centro storico. Alla fine l'area resa off limit non è stata presa proprio d'assalto da fan e curiosi, ma alcuni cittadini e turisti non hanno voluto mancare.Il matrimonio, per l'interesse mediatico suscitato, ha puntato i riflettori sulle città di Scicli e Ragusa. Le due amministrazioni da tempo lavoravano in gran segreto all'evento per fare in modo che tutto si svolge nel migliore dei modi senza intoppi, cercando di esaudire i desideri degli sposi. L'organizzazione è stata curata da una associazione locale che ha impiegato tanti giovani del posto. Miriam Leone e Paolo Carullo hanno affidato i servizi a tante maestranze locali. Gli invitati, la sera prima del matrimonio, hanno alloggiato in alcuni hotel della città di Scicli.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: