Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atletica, le speranze siciliane ai Tricolori Juniores

Di Redazione
Pubblicità

Ai tricolori juniores e promesse che scattano sabato ad Ancona non ci sarà Filippo Tortu, l'"uomo più veloce d'Italia" (nel 2018 ha battuto il record del mitico Pietro Mennea correndo i 100 in 9"99) impegnato oggi a Berlino nell'ultima gara della sua stagione indoor per andare a caccia del record italiano assoluto (6"51 Michael Tumi) dopo aver battuto il 20 gennaio scorso il primato Under 23 migliorando con 6"58 il precedente limite che era detenuto dal 1998 con 6"60 dal catanese Ciccio Scuderi.

ARTUSO IL "VICE" TORTU. Non ci sarà Tortu e così sui 60 per la categoria promesse tra i favoriti ci sarà il suo compagno di squadra alle Fiamme Gialle, il messinese Nicholas Artuso. L'allievo di Franco Ripa, campione italiano indoor sui 60 nel 2016 e 2017 (6"86 e 6"68 junior) e nel 2018 (6"65 promesse) e 2° all'esordio proprio dietro a Tortu nella gara record di Ancona. «Non è al meglio - ci dice il tecnico Franco Ripa - ma Nicholas in pista da sempre il massimo».

CARPINTERI LA "FRECCIA" DI SOLARINO. E sprint siciliano pronto a stupire ancora visto che oltre con Artuso, al femminile ci sarà da seguire la prova della siracusana Alessia Carpinteri (Cus Ct), l'allieva di Filippo Di Mulo che potrebbe essere tra le grandi sorprese della finale dei 60 promesse. «Obiettivo minimo il personale che ho ottenuto la settimana scorsa a Kuldiga in Lettonia con 7"56 - ci dice Alessia, sprinter di Solarino - ma l'altro obiettivo lo tengo per me, prima il personale».

SALTATORI IN POLE. Sui 400 juniores riflettori puntati sul velocista palermitano Riccardo Meli (Cus Pa), l'allievo di Francesco Siracusa, mentre il suo compagno di squadra, il calabrese Ernesto Pascone inseguirà un posto nella finale dell'alto promesse. Stesso obiettivo ma nell'alto juniores per il catanese Riccardo Pezzinga che insieme all'altra saltatrice in alto Chiara Gulli e allo sprinter juniores Cristian Zucchero completa la spedizione del Cus Catania ai tricolori.

DOPPIO MARQUEZ. Nel mezzofondo doppio impegno per Wilson Marquez (Siracusatletica) sugli 800 e 1500 juniores e sugli 800 in gara anche l'etneo Simone Arena (juniores) e il siracusano Diego Gambuzza (promesse) che gareggiano per il Cus Parma. Chiude il plotoncino siciliano ai tricolori l'etnea Valentina Agata Rubino (Sal Ct) impegnata nel lungo juniores.

TRIO A MODENA, RANDAZZO A STOCCOLMA.E in tema di indoor sabato al meeting di Modena in gara il messinese Antonino Trio (Alperia Bolzano) con l'allievo di Michele Basile che insegue gli 8 metri, stesso obiettivo dell'etneo Filippo Randazzo che dopo i tre nulli della settimana scorsa ad Ancona tornerà in gara lunedì al meeting di Stoccolma.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: