Notizie locali
Pubblicità

ipress news

L'ultimo saluto a Michele Marchese: una vita segnata dall'impegno per la professione

Di Redazione

CATANIA – La comunità degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori piange la scomparsa del collega Michele Marchese.

Pubblicità

Un uomo che, dalla fine della sua carriera universitaria a Reggio Calabria, ha rimesso radici a Catania. Sin dai primi anni da professionista si è contraddistinto per l’alta qualità dei suoi lavori: inizialmente nel design e interior design, conseguendo importanti riconoscimenti a livello nazionale e internazionale. Successivamente accettando la sfida del costruito, con commissioni e progetti anche all’estero, quali quelli per la realizzazione del palazzo presidenziale della Repubblica del Senegal.

Nello svolgere la sua professione non è mancato l’impegno verso i colleghi, organizzando numerosi corsi di formazione all’interno del suo studio e ricoprendo anche il ruolo di consigliere dell’Ordine e della Fondazione APPC etnei. Una continua voglia di dare il suo contributo che, proprio quest’anno, lo ha aveva portato a far parte del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione.

Da tutti è ricordato come un uomo curioso, generoso e dinamico, con la voglia di raggiungere sempre grandi obiettivi e cogliere le nuove sfide dell’architettura contemporanea. “Il suo animo nobile rimarrà il ricordo più nitido per chi ha avuto l’onore e il piacere di condividere con lui esperienze, progetti, idee e valori”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA