Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

La sentenza

Patti, riteneva la figlia colpevole della separazione: condannato a 3 anni

Di Redazione |

Attribuiva la colpa della separazione dalla moglie alla figlia di 10 anni picchiandola, minacciandola e riducendola in un continuo stato di soggezione fisica e psicologica. L’uomo, 49 anni, originario di Brolo, adesso è stato condannato dal Tribunale di Patti (Messina), giudice Eleonora Vona, a tre anni di reclusione. Il processo era partito dalle rivelazioni della bambina, che nell’agosto del 2018, dopo l’ennesima giornata d’incubo trascorsa con il padre, aveva raccontato alla mamma di essere stata presa a schiaffi ed a calci e di aver avuto un cuscino premuto sul viso.

La Procura di Patti aprì un fascicolo per il reato di maltrattamenti in famiglia aggravato dal fatto che la vittima avesse meno di 14 anni ed il padre venne rinviato a giudizio. L’uomo è stato anche condannato al risarcimento della parte civile – la bambina, in persona della madre, rappresentata dagli avvocati Massimiliano Fabio ed Emanuele Belligno, del Foro di Patti.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA