Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

‘5.000 piloti negli Usa mentono sulle loro condizioni mentali’

Wp, sono veterani dell'esercito che non dovrebbero volare

Di Redazione |

WASHINGTON, 27 AGO – Le autorità federali americane hanno aperto un’indagine su 5.000 piloti, tra i quali 600 di linea, sospettati di aver falsificato le loro cartelle cliniche per nascondere disturbi di salute mentale e altre gravi condizioni che avrebbero potuto renderli inabili al volo. Lo rivela il Washington Post in esclusiva. Si tratta per la maggior parte di veterani dell’esercito che hanno dichiarato alla Federal Aviation Administration di essere in grado di volare senza riferire, come richiesto dalla legge, di ricevere benefici destinati ai reduci per disabilità. Il Veterans Affairs ha scoperto le incongruenze più di due anni fa effettuando un controllo incrociato dei database federali, ma la Faa ha tenuto segreti molti dettagli del caso. Il portavoce dell’aviazione, Matthew Lehner, ha confermato l’indagine su 4.800 piloti spiegando che finora circa 60 di loro sono stati messi a terra perche’ “rappresentavano un evidente pericolo per la sicurezza aerea”. Circa 600 degli indagati hanno la licenza per volare con compagnie di linea, gli altri hanno licenze commerciali che consentono loro di volare su aerei a noleggio, con compagnie di trasporto merci, aziende o compagnie turistiche.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: